Catania meta degli studenti Intercultura per conoscere meglio l’Italia. La calorosa accoglienza del liceo Majorana

Catania è stata scelta come il luogo da conoscere da una rappresentanza dei 500 studenti stranieri nell’ambito della loro permanenza di quest’anno – dall’8 settembre 2023 all’8 luglio 2024 – nelle varie città d’Italia con Intercultura. Sono sette gli adolescenti che hanno scelto di trascorrere una settimana nella nostra città per conoscere una parte diversa del nostro Paese rispetto a quella dove stanno trascorrendo il loro anno italiano accolti da una famiglia e inseriti in una scuola locale. Nel corso di questa settimana di scambio, le scuole e le famiglie del territorio possono sperimentare, per un breve periodo, l’esperienza di aprire la propria casa al mondo, ospitando un giovane di un’altra cultura.

Dal 16 al 23 marzo 2024 i ragazzi, guidati dai volontari del centro locale di Catania, avranno la possibilità di vivere in una nuova famiglia, frequentare un’altra scuola, conoscere nuovi luoghi e stili di vita rispetto a quelli che hanno iniziato a interiorizzare e ad amare dal loro arrivo in Italia lo scorso settembre. I ragazzi che hanno scelto il capoluogo etneo sono Saiparn, dalla Tailandia, ospitato in Italia dal centro
Locale di Montebelluna (Treviso); Annika dagli USA e Rovigo; Veronica, della Repubblica Domenicana e dal centro di Lecco; Alexandra dalla Russia e di passaggio a Guspini, in Sardegna; Kokoro dal Giappone e dal centro locale di Cuneo; Elena dalla Germania, passando per l’esperienza di Napoli; e Valentina dal Cile e dal centro locale di Treviso.

Per loro, i volontari di Catania hanno messo a punto un programma molto intenso, intitolato Catania e il suo territorio: tra colori e sapori, pensato per far conoscere e vivere il tesoro del territorio etneo. Guide d’eccezione saranno gli studenti stranieri che a settembre sono arrivati a Catania, accolti da una famiglia e inseriti in una scuola locale: Affan dalla Tailandia, Amwej dalla Tunisia, Jana dalla Serbia, Jade dalla Francia, Angie dall’Onduras, Kerem dalla Turkia e Hubert da Hong Kong. I ragazzi visiteranno Catania, l’Etna, Acitrezza, Acicastello, Taormina e Siracusa. Una parte importante della settimana di scambio sarà dedicata all’aspetto didattico: sono previsti momenti di incontro con gli studenti e di confronto interculturale guidato dai volontari con tre classi del liceo scientifico Ettore Majorana di San Giovanni la Punta e quattro famiglie ospitanti.

«Il nostro liceo – sostiene la preside dell’istituto Ettore Majorana – da anni collabora con Intercultura e con Afs international che opera in tutto il mondo dal 1955, condividendone appieno il preciso intento di far accrescere nei propri studenti uno spirito culturale cosmopolita, di offrire ai ragazzi le possibilità di un’educazione autenticamente interculturale che, con lo sviluppo dell’internalizzazione del curriculum, li prepara a essere i protagonisti di quegli Incontri che cambiano il mondo, motto che dal 1955 è lo spirito che muove la fondazione Intercultura e le scuole, come la nostra, che con essa collaborano». Proprio al liceo Majorana, in questo periodo, si sta vivendo una intensa fase di gemellaggi interculturali e scambi di ospitalità con studenti di diversi licei europei, con i progetti Erasmus ed ETwinning; e il corso EsaBac
per il conseguimento del doppio diploma di istruzione secondaria superiore italo-francese. Nell’ambito di quest’ultimo è stato siglato un apposito protocollo con il liceo di Massy Parc de Vilgénis per lo scambio di ospitalità per piccoli gruppi di studenti italiani e francesi (quattro dei quali sono ospiti proprio in queste settimane di famiglie degli studenti del Majorana). Gli studenti stranieri di Intercultura si incontreranno anche con gli studenti dell’istituto professionale statale per i servizi Alberghieri e turistici Rocco Chinnici di Nicolosi.

L’altro aspetto fondamentale di questa settimana, infine, sarà l’ospitalità nelle famiglie locali che permetterà agli studenti di confrontare stili di vita, usi e costumi diversi rispetto alla zona dove stanno trascorrendo il loro anno in Italia. «L’esperienza della Settimana di scambio può essere la porta d’ingresso per un’esperienza più coinvolgente», evidenziano i volontari di Intercultura e i docenti delle scuole accoglienti. Con Intercultura le famiglie hanno la possibilità di partecipare a uno scambio culturale, un’esperienza che significa confrontarsi con stili di vita, mentalità e culture diverse. In queste settimane i volontari di intercultura in tutta Italia stanno ricercando e selezionando le famiglie interessate ad accogliere un ragazzo o una ragazza di un altro Paese: sono oltre 500 i giovani da tutto il mondo che arriveranno in Italia da inizio settembre 2024 per un bimestre, trimestre, un semestre o un intero anno scolastico.


Dalla stessa categoria

I più letti

Catania è stata scelta come il luogo da conoscere da una rappresentanza dei 500 studenti stranieri nell’ambito della loro permanenza di quest’anno – dall’8 settembre 2023 all’8 luglio 2024 – nelle varie città d’Italia con Intercultura. Sono sette gli adolescenti che hanno scelto di trascorrere una settimana nella nostra città per conoscere una parte diversa […]

Catania è stata scelta come il luogo da conoscere da una rappresentanza dei 500 studenti stranieri nell’ambito della loro permanenza di quest’anno – dall’8 settembre 2023 all’8 luglio 2024 – nelle varie città d’Italia con Intercultura. Sono sette gli adolescenti che hanno scelto di trascorrere una settimana nella nostra città per conoscere una parte diversa […]

Catania è stata scelta come il luogo da conoscere da una rappresentanza dei 500 studenti stranieri nell’ambito della loro permanenza di quest’anno – dall’8 settembre 2023 all’8 luglio 2024 – nelle varie città d’Italia con Intercultura. Sono sette gli adolescenti che hanno scelto di trascorrere una settimana nella nostra città per conoscere una parte diversa […]

Catania è stata scelta come il luogo da conoscere da una rappresentanza dei 500 studenti stranieri nell’ambito della loro permanenza di quest’anno – dall’8 settembre 2023 all’8 luglio 2024 – nelle varie città d’Italia con Intercultura. Sono sette gli adolescenti che hanno scelto di trascorrere una settimana nella nostra città per conoscere una parte diversa […]

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Bottiglie in plastica del latte che diventano dei colorati maialini-salvadanaio. Ricostruzioni di templi greci che danno nuova vita al cartone pressato di un rivestimento protettivo. Ma anche soluzioni originali di design, come una lampada composta da dischi di pvc, un grande orologio da parete in stile anni ’70 in polistirolo e due sedie perfettamente funzionanti […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]