Basket, tornano in campo Orlandina e Ragusa In serie A2 impegno complicato per Agrigento

Torna a essere ricco il programma del week end che vedrà coinvolte le squadre siciliane di basket. Dopo una settimana di stop in serie A maschile e in A1 femminile per motivi differenti, a scendere in campo saranno anche Orlandina e Passalacqua Ragusa.

Serie A
Dopo una settimana di pausa per la disputa della Final Eight di Coppa Italia, tornerà in campo la serie A, con la Betaland Capo d’Orlando che ospiterà al PalaFantozzi la Pasta Reggia Caserta dell’ex Hunt, squadra che sogna addirittura i play off. Per i paladini si tratta comunque di un appuntamento da non fallire, visto l’impegno tutto sommato non proibitivo e dato che dirette concorrenti come Bologna e Pesaro affronteranno avversari ben più temibili come Milano e Trento. Il coach, Gennaro Di Carlo, ha presentato così la sfida contro i campani: «Sarà una partita come tutte le altre, perché dobbiamo badare alla sostanza sin dalla palla a due. Dopo una settimana di pausa, si torna a battagliare in un campionato dove nessuno deve perdere di vista il fatto che la lotta salvezza è molto equilibrata. Abbiamo utilizzato questo stop per sistemare qualcosina in campo e sulla condizione atletica. Dobbiamo approcciarci alla gara con tanta attenzione e tanta aggressività mentale».

Serie A2
Sfida ostica per la Fortitudo Agrigento di coach Ciani che, dopo il successo ottenuto in casa su Rieti, sarà di scena sul difficile parquet della Mens Sana Siena squadra che nell’ultimo periodo aveva inanellato un’ottima striscia di vittorie ma che ora è reduce da due ko consecutivi. I biancazzurri, ora affiancati da Tortona in seconda posizione a quota 30 punti, sono sempre a quattro lunghezze dalla capolista Scafati. Vincere vorrebbe dire allungare sulle dirette concorrenti, ma i siciliani dovranno fare a meno dell’infortunato Alessandro Piazza. «Noi abbiamo i nostri soliti problemi – spiega coach Franco Ciani –, con i quali cercheremo di convivere con grande serenità ancora per qualche tempo pur consapevoli e consci delle difficoltà. Andiamo ad affrontare una partita difficile, contro una squadra tosta, capace di esprimere un livello altissimo. Mi aspetto tatticamente una gara molto simile all’andata, sperando che nel frattempo siamo riusciti a metabolizzare quel sistema di gioco che ci mise così in difficoltà. Mi auguro ovviamente un risultato diverso. Saccaggi sarà della partita, in quanto la società ha deciso di pagare la multa per la sua squalifica».

Dopo il brutto ko rimediato a Reggio Calabria contro una squadra che sta faticando in classifica, la Lighthouse Conad Trapani ospiterà al PalaConad la Novipiù Casale Monferrato. Una gara che può dire molto in chiave play off, dato che entrambe le formazioni sono ferme a quota 22 punti e risultano ancora in lizza per le posizioni che contano. Tra i piemontesi potrebbe mancare Bret Blizzard, mentre Trapani dovrà fare a meno di Griffin e Tommasini, con Filloy che resta in dubbio. L’assistant-coach dei granata, Matteo Jemoli, ha presentato così il match: «La prossima contro Casale Monferrato sarà una partita importante. Affronteremo una squadra rodata e ben allenata, che possiede diverse armi a propria disposizione. Sono reduci da una vittoria, quindi avranno tutte le intenzioni di dare seguito a questo risultato con un altro successo e arriveranno a Trapani con il coltello tra i denti. Dal canto nostro, non sappiamo ancora se Filloy potrà tornare disponibile per il match di domenica, ma, in qualunque condizione di roster ci troveremo, dovremo assolutamente arrivare pronti alla sfida. Sarà fondamentale entrare in campo con aggressività e rimanere concentrati per tutti i quaranta minuti, senza cali di tensione. Confidiamo nel supporto del pubblico del Pala Conad, affinché ci aiuti a mantenere alta l’intensità emotiva della gara».

Sfida da dentro o fuori per La Briosa Barcellona che, dopo sei sconfitte consecutive e lo spettro della retrocessione che aleggia sempre più insistente, affronterà in trasferta l’Acea Roma. I giallorossi hanno vissuto una settimana intensa culminata con l’esonero di coach Maurizio Bartocci. Al suo posto, l’incarico di capo allenatore è stato affidato a Francesco Trimboli che ha commentato così: «È stata una settimana molto dura per noi. Tutti siamo dispiaciuti per quanto successo. Mi riferisco all’esonero di coach Maurizio Bartocci, una grande persona accanto alla quale ho avuto la possibilità di lavorare. Adesso cerchiamo di fare il possibile per non sfigurare e tenerci ancora aggrappati alla matematica. Partiamo alla volta di Roma con la consapevolezza di dovere dimostrare che non siamo finiti. Certo, le ultime due sconfitte interne hanno ridotto ulteriormente le nostre speranze di salvezza, ma comunque dobbiamo cercare di fare il nostro per giocarci la partita fino in fondo». Per la sfida di domenica, coach Trimboli avrà tutti gli effettivi a disposizione, eccezion fatta per Cefarelli.

Serie A1 femminile
Anche nel femminile si torna a giocare dopo la settimana di stop dedicata agli impegni delle Nazionali. La Virtus Eirene Ragusa, seconda in classifica a due lunghezze dalla capolista Lucca, vuole riprendere la sua corsa e sarà impegnata in casa della Lavezzini Parma, squadra che invece staziona a metà classifica. «Abbiamo una settimana densa di impegni – commenta l’assistant-coach Maurizio Ferrara – che inizierà proprio con la trasferta di Parma, per poi proseguire con l’impegno casalingo di mercoledì sera con Napoli per poi terminare con la trasferta di Orvieto. Con il rientro delle giocatrici che sono state in nazionale, è il momento di ricompattare il gruppo e continuare la costruzione del nostro sistema offensivo e difensivo. Poco tempo per lavorare, però il fatto di giocare dà la possibilità di provare le proprie cose sul campo. Andiamo ad affrontare una squadra quadrata e completa nei ruoli, con un apporto dalla panchina molto positivo, dovremo stare attenti alle solite Clark e Ugoka che hanno grande spazio in attacco, e che sono ben supportate da Zara in cabina di regia e Spreafico, oltre a Brezinova. Hanno fatto molto bene fino ad ora, e lo dice anche la classifica e i risultati. È sicuramente un avversario da tenere in considerazione soprattutto per il fatto di andare a giocare in casa loro».


Dalla stessa categoria

Ricevi le notizie di MeridioNews su Whatsapp: iscriviti al canale

I più letti

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Circa due tonnellate. È la quantità di rifiuti raccolta da oltre tremila studenti e studentesse di undici Comuni del territorio del Calatino durante le giornate di plogging organizzate da Kalat Ambiente Srr. «L’obiettivo del nostro campionato – spiegano dall’ente che si occupa di pianificazione, programmazione e affidamento della gestione del ciclo integrato dei rifiuti – […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Ma non si parlava, tipo, di turismo sostenibile, eco bio qualcosa? No perché mi pareva di avere sentito che eravate diventati sensibili alla questione ambientale e che vi piaceva, tipo, andare nella natura, immergervi nella ruralità, preoccuparvi dell’apocalisse solare. Probabilmente avrò capito male.Qui, nel sudest siculo, fino a non molto tempo fa, ricordo un turismo […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]