Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Chiusure scuole, stop a ordinanze a Palermo e Agrigento
Tar sospende provvedimenti presi in autonomia dai sindaci

Era successo già ieri a Messina, dove Cateno De Luca aveva deciso di rinviare al 23 gennaio la riprese delle attività in presenza. In questo caso la sospensione era fino al 16 gennaio. Ma per i giudici amministrativi mancano le competenze per agire in tal senso

Redazione

Foto di: Pixabay

Foto di: Pixabay

Dopo Messina, anche Palermo e Agrigento. Le ordinanze sul prolungamento della sospensione delle lezioni in presenza diramate dai Comuni della Sicilia continuano a cadere alla prova del Tar. Il tribunale amministrativo ha sospeso i provvedimenti presi dai sindaci Leoluca Orlando e Francesco Miccichè, che rinviavano a lunedì la ripresa delle attività didattiche in classe.

Ancora una volta il motivo sta nel fatto che non è di competenza dei Comuni stabilire quali sono le misure più idonee a garantire la sicurezza dal punto di vista epidemiologico. Stessi motivi che ieri avevano portato allo stop dell'ordinanza di Cateno De Luca, il quale aveva rimandato al 23 gennaio la ripresa. «Non posso che prendere atto della decisione del Tar - si legge in una nota del sindaco di Palermo Leoluca Orlando - ma la sospensiva non esonera le autorità sanitarie, regionali e nazionali dal porre in essere ogni accorgimento per la tutela del diritto alla salute così come richiesto dall'Anci Sicilia esprimendo la preoccupazione dei sindaci per l'aggravarsi della pandemia, così come certificato proprio in queste ore dalla dichiarazione di zona arancione, a oggi, di ben 138 comuni siciliani». 

Sebbene il parere dei sindaci dell'Anci, dunque, la chiusura delle scuole tramite ordinanze sindacali è sospesa. «Stante la sospensiva non posso che fare un forte appello ancora una volta al senso di responsabilità - prosegue la nota - e rivolgo nuovamente un richiamo alle responsabilità degli organi competenti della sanità nazionale e regionale». Ma l'attenzione resta alta. «Sarà necessario continuare a vigilare sulle scelte delle autorità competenti e sulle criticità registrate anche nel mondo scolastico - ha detto orlando - Per tale ragione mi confronterò nelle prossime ore con i colleghi sindaci per valutare le decisioni da assumere alla luce dei nuovi dati relativi all'andamento epidemiologico e anche alla luce delle ultime decisioni del giudice amministrativo».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×