Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Siculiana, la discarica non poteva essere sequestrata
Per la Cassazione il ricorso procura è inammissibile

Il pronunciamento della massima Corte è arrivato oggi. I sigilli all'impianto erano stati messi a luglio 2020 dopo un'indagine per irregolarità e presunto danno ambientale. Il sito è stato dissequestrato a settembre dopo l'annullamento del riesame

Redazione

Foto di: lucas van oort

Foto di: lucas van oort

La discarica di contrada Matarana, nel Comune di Siculiana, non poteva essere sequestrata. Oggi la Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso proposto dalla procura della Repubblica di Agrigento, che si era opposta al dissequestro dell’impianto disposto nei mesi scorsi dal tribunale del Riesame.

I sigilli all’impianto erano scattati nel luglio del 2020 nell’ambito di un’inchiesta della procura della città dei Templi per presunte irregolarità sotto l'aspetto tecnico e amministrativo dell'impianto, che avrebbero avuto ricadute in termini di contaminazione del suolo e delle acque, con un conseguente danno ambientale.

Il provvedimento era tuttavia stato annullato a settembre perché per i giudici del Riesame l’accusa non aveva preso atto della «documentazione prodotta dalla difesa al fine di verificare la complessiva tenuta dell’impianto accusatorio». A esprimere soddisfazione per il pronunciamento è l’avvocato Giuseppe Panebianco, amministratore unico della società, in attesa del deposito delle motivazioni.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×