Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Lampedusa, a fuoco le barche usate dai migranti
Clima teso nell'isola. Oggi la visita di Provenzano

A pochi giorni dallo sfregio alla Porta d'Europa, il monumento simbolo dell'accoglienza, un altro episodio inquietante si è registrato ieri sera. Intanto nelle prossime ore sbarcherà nelle Pelagie il ministro per il Sud

Pamela Giacomarro

A fuoco il cimitero delle barche dei migranti di Lampedusa. Le fiamme, ieri sera, hanno invaso l'intera area dove sono accatastate le imbarcazioni utilizzate per la traversata del Mediterraneo, nei pressi del campo sportivo comunale dell'isola. 

Un secondo rogo, è scoppiato presso l'area deposito di Capo Ponente. Al lavoro le squadre dei Vigili del Fuoco del distaccamento aeroportuale di Lampedusa. Presenti anche i carabinieri chiamati a far luce su quanto accaduto. 

Pare ci siano pochi dubbi sulla matrice dolosa dei roghi. A riprova di come sull'isola il clima da qualche tempo sia teso - con parte della cittadinanza che chiede vengano prese misure precise nella direzione della chiusura dell'hotspot e del potenziamento dei servizi ai residenti, a partire dalla costruzione di un ospedale - nei giorni scorsi la Porta d'Europa, monumento simbolo dell'accoglienza è stata ritrovata coperta da alcuni teli neri e delle corde. Per questi fatti la procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta. Intanto oggi sull'isola è atteso il ministro per il Sud Giuseppe Provenzano

Intanto in mattinata è arrivata una nota della segreteria provinciale della Uil PA Vigili del fuoco: «Ieri sera non si è trattato soltanto di un atto vandalico ma di un attentato alla salute dei cittadini di Lampedusa - dichiara il segretario Antonio Di Malta - I vigili hanno lavorato fino alle prime luci dell’alba e sono strati costretti per domare l’incendio al rifornimento idrico a mare poiché l’acqua nelle vasche di riserva che serve per il servizio antincendio aeroportuale era stata esaurita. Questo evidenzia la necessità di realizzare un distaccamento terrestre all’esterno e autonomo dall’aeroporto che è sotto la gestione dell’Ast»

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×