Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

La giornata mondiale del rifugiato tra sport e musica
«Linguaggi comuni per abbattere ogni tipo di barriera»

La serata conclusiva è stata organizzata a Canicattini Bagni, in provincia di Siracusa, dall'associazione La Pineta e dalla cooperativa Passwork. Quest'ultima a giugno ha ricevuto il premio We Welcome di Unhcr 

Redazione

Sono lo sport e la musica gli strumenti di inclusione scelti dalla cooperativa Passwork e dall’associazione La Pineta per celebrare la Giornata mondiale del rifugiato 2022 a Canicattini Bagni, in provincia di Siracusa. «Siamo molto soddisfatti di avere già coinvolto in maniera attiva - dicono gli educatori e le educatrici delle strutture di accoglienza Sai Canicattini Bagni, Obioma DM, Casa Aylan e La Pineta - gli ospiti delle nostre strutture in un confronto sul campo insieme a diversi ragazzi e ragazze della comunità locale e di quelle dei paesi limitrofi». Il campo è stato quello del Padel center di via Vittorio Emanuele dove, sabato 25 e domenica 26 giugno, 24 squadre miste (uomini, donne, cittadini, migranti ospiti delle diverse strutture di accoglienza, giovani e adulti) si sono incrociate con scontri a eliminazione diretta fino alle finali che hanno decretato i vincitori. 

La premiazione ufficiale dei vincitori (la coppia Arianna Miano e Fabio Pellegrino al primo posto; Ilenia Rubera e Gianni Savarino al secondo posto e Blanca Gonzales e Giuseppe Mangano al terzo posto) sarà uno dei momenti dell’evento organizzato per la serata di sabato 9 luglio, in piazza XX Settembre a Canicattini Bagni. Tra interventi tematici e contributi artistici, verrà presentato il premio We Welcome di Unhcr che Passwork ha ricevuto a giugno dall’agenzia Onu per i rifugiati. Il riconoscimento all’impresa sociale - che opera dal 2000 nel settore delle politiche attive del lavoro, della formazione e dei servizi socio-educativi e assistenziali per l’inclusione sociale - è stato assegnato «per avere favorito l’inclusione nel mercato del lavoro dei richiedenti asilo beneficiari di protezione internazionale». 

A chiudere la serata - che sarà presentata da alcune migranti ospiti delle strutture di accoglienza - sarà il concerto dei Jacarànda, l’orchestra nata nel 2017 su iniziativa dell’associazione musicale etnea come ensemble laboratorio diretto da Puccio Castrogiovanni, polistrumentista e compositore, storico membro dei Lautari. Il genere musicale Jacaránda nasce rilegando rapporti con tradizioni, strumenti musicali e persone da tutto il mondo, con un forte contatto con la World music. L’orchestra propone canzoni originali in siciliano, per una nuova musica popolare contemporanea. «Lo sport e la musica - commenta il sindaco di Canicattini Bagni Paolo Amenta, titolare dei tre progetti SAI che accolgono donne con disagio psicologico e minori stranieri non accompagnati - ancora una volta sono il linguaggio comune che abbatte tutte le barriere, crea contaminazione e rafforza i percorsi di inclusione». Contaminazioni musicali e competizione sportiva come terreno di incontro.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×