Tenta di uccidere il padre con colpi di spranga in testa Fermato 16enne. L’uomo ricoverato in prognosi riservata

Un ragazzo di 16 anni è stato fermato dalla polizia a Vittoria, nel Ragusano, con l’accusa di tentato omicidio nei confronti del padre. Stando a quanto ricostruito finora, durante una lite per futili motivi, il giovane avrebbe aggredito il genitore colpendolo alla testa con una spranga di metallo. Subito dopo l’aggressione, sarebbe fuggito.

L’episodio è accaduto nella mattinata di ieri ma è stato reso noto solamente oggi. L’uomo è ricoverato in ospedale in prognosi riservata. Gli agenti sono intervenuti dopo che l’uomo è stato trasportato in codice rosso in ospedale. La dinamica dell’accaduto è stata ricostruita dagli investigatori della squadra mobile e del commissariato, coordinati dalla procura del tribunale per i Minorenni. Il 16enneè stato portato nel centro di prima accoglienza per minorenni di Catania a disposizione dell’autorità giudiziaria.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento