Con 35 voti ottenuti Anastasi è il nuovo presidente del Consiglio Comunale di Catania

Con il voto unanime da parte dei consiglieri comunali presenti in Aula, il civico consesso catanese ha un nuovo presidente. Si tratta di Sebastiano Anastasi eletto a palazzo degli Elefanti con la lista Grande Catania. Subentra a Giuseppe Castiglione che ha lasciato la carica dopo l’approdo all’Assemblea Regionale Siciliana con la lista Popolari e Autonomisti. Con 35 schede che hanno riportato il suo nominativo su 35 votanti, Anastasi è stato scelto per la direzione dei lavori nei prossimi mesi; un tempo che porterà la città alle urne per l’elezione dell’Assise cittadino e del nuovo sindaco.

L’accordo tra le forze politiche ha agevolato lo svolgimento delle operazioni di votazione fino ad arrivare alle ore 20.18 al suono della campanella, dallo scranno più alto della sala consiliare, da parte del nuovo presidente. «Questo è il luogo del dibattito – ha detto Anastasi – dove ci si confronta. La città sta vivendo un momento drammatico. Secondo alcuni si tratta di un momento ciclico. L’economia non decolla. C’è una disattenzione nei confronti del Sud e dei Comuni. Dobbiamo fare capire, alla gente, che gli Enti comunali hanno pochi mezzi, poche risorse; ormai siamo diventati lo sfogatoio dei cittadini». Queste le prime parole che subito dopo hanno concentrato l’attenzione sull’aspetto politico. «Non siamo ipocriti – prosegue – le elezioni si stanno avvicinando. Ma adesso, davanti ad una gestione commissariale, il Consiglio Comunale è l’unico organo democratico. Per questo chiedo, a nome di tutti, al commissario Federico Portoghese, un rapporto sinergico. Non dobbiamo apprendere le notizie su ciò che viene fatto dalla stampa ma in conferenza dei capigruppo». Anastasi passa, a questo punto, a ricordare con un pizzico di orgoglio il lavoro già portato a compimento del Consiglio Comunale. «Siamo sull’orlo – continua – di uscire dal dissesto. Abbiamo votato provvedimenti difficili come la delibera sulla nettezza urbana, le linee guida del Piano Regolatore Generale. Con fatica lavoriamo al miglioramento della città».

Un ringraziamento il neopresidente Sebastiano Anastasi lo rivolge all’arcivescovo, mons. Luigi Renna. «Durante gli auguri pasquali – ha ricordato – ci ha esortati a lavorare per la collettività».


Dalla stessa categoria

Lascia un commento