Palermo, scoperta una coltivazione di marjuana in casa Trovato anche un allaccio abusivo alla corrente pubblica

I poliziotti hanno scoperto 270 piantine, dell’altezza tra i 50 e gli ottanta centimetri, in un appartamento di via Gioeni a Palermo, a pochi passi dalla cattedrale. Il possessore della coltivazione, un uomo palermitano, è stato arrestato per i reati di coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti. Gli vienecontestato pure il furto di energia elettrica.

Il ritrovamento è avvenuto dopo che gli agenti hanno avvertito rumori e voci sospette da una palazzina. Una volta giunti sul posto, i poliziotti si sono accorti dell’odore acre emanato dalle piantine. L’appartamento, munito di una porta blindata, è stato aperto con l’aiuto dei vigili del fuoco.

Attraverso alcune fessure dei pannelli che proteggevano la piantagione, gli uomini della polizia hanno rilevato la presenza di lampade alogene accese. Durante la perquisizione, svolta insieme ai tecnici dell’Enel, si è inoltre accertato l’allaccio abusivo di un cavo alla corrente pubblica, con un danno economico ipotizzabile intorno a 100mila euro

Il proprietario dell’immobile, dopo la perquisizione nel suo domicilio in via Colonna Rotta, è stato trovato in possesso di 470 grammi di marijuana contenuti in una busta in plastica riposta in uno stipite della cucina. Le indagini sono in corso al fine di risalire a chi fosse destinata la sostanza stupefacente. 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento