Padre e figlia tenevano la droga in appartamento La sostanza avrebbe fruttato fino a 50mila euro

I carabinieri  hanno arrestato due persone, padre e figlia di 60 e 47 anni, palermitani, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, coadiuvati da un’unità cinofila del hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione degli indagati, nel quartiere Vucciria, rinvenendo quasi 500grammi di cocaina, parzialmente suddivisa in dosi e oltre 1000 euro in banconote di piccolo taglio. 

La droga recuperata, che immessa sul mercato del dettaglio avrebbe fruttato fino a 50mila euro, è stata sequestrata e sarà esaminata presso il Laboratorio analisi sostanze stupefacenti del comando provinciale dei carabinieri di Palermo per le verifiche ponderali e qualitative. L’arresto è stato convalidato del gip che ha sottoposto l’uomo alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e la donna alla misura degli arresti domiciliari.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento