Magnum, ti meriti un panettone siciliano. Il contest che premia i buoni

Un contest per rendere note le storie di chi nel mondo si è distinto per aver fatto qualcosa di rilevante per se stesso, per la sua comunità o per il pianeta. È quello lanciato dall’azienda Di Stefano e Farm Cultural Park che, coordinati da Industria 01, hanno lanciato per il Natale 2022 l’edizione #0 del contest Magnum, ti meriti un panettone siciliano. Si tratta di un’indagine aperta a tutti che ha l’intento di mappare, conoscere e premiare, con un panettone siciliano, 10 persone o organizzazioni nazionali e internazionali che, anche nel loro piccolo, nel 2022 abbiano fatto qualcosa di grande. Domenica 4 dicembre 2022, presso la sede di Farm Cultural Park, è stata presentata la call che si chiuderà sabato 10 dicembre alle ore 00.00.

«Senso di responsabilità nei confronti della terra in cui siamo nati e in cui abbiamo scelto di lavorare – racconta il direttore di produzione dell’azienda dolciaria Enzo Di Stefano – e voglia di supportare le nuove generazioni offrendo loro esempi concreti di scelte personali e aziendali che mettono al centro la tutela delle persone e del territorio sono alcuni dei punti in comune che abbiamo con Farm Cultural Park. Per tali ragioni è stato naturale e immediato per noi pensare insieme a questa iniziativa che vuole donare qualcosa di buono a chi si è impegnato a realizzare qualcosa di grande. Un nostro panettone Magnum per chi magnum lo è nel cuore».

La call è aperta a chiunque voglia segnalare, mediante la compilazione di un breve format una persona fisica o giuridica di cui abbia conoscenza diretta o di cui riesca ad avere i dati utili per la spedizione del premio. Oltre ad indicare il nome si dovrà esprimere anche una breve motivazione che spieghi il perché della propria scelta.

«Sta per concludersi il 2022. Un anno più difficile dei precedenti – spiega Florinda Saieva – fondatrice insieme ad Andrea Bartoli di Farm Cultural Park – nel quale per fortuna, nonostante tutto, tante persone e organizzazioni in ogni parte del mondo hanno continuato a sognare, a impegnarsi e a lottare per fare nel loro piccolo qualcosa di grande. Magnum. Ti meriti un Panettone è un piccolo premio per chi ha raggiunto un piccolo grande traguardo o per chi pur avendoci provato con tutte le sue forze ha fallito. È anche un gesto di riconoscenza e gratitudine a chi ha fatto qualcosa di importante per qualcun altro o per una comunità o per i luoghi nei quali viviamo. L’esempio delle persone e delle organizzazioni premiate nel 2022 dovrà ispirarci per essere cittadini migliori negli anni a venire, più attivi, più consapevoli, più generosi».

Una volta raccolte tutte le segnalazioni una giuria formata da membri di Farm Cultural Park, Di Stefano e Industria 01 che ha coordinato tutto il progetto, decreteranno la lista dei 10 Magnum del 2022 e faranno partire le spedizioni del Panettone.

«Seguire la comunicazione per Di Stefano Dolciaria – afferma Sarah Bersani, Marketing Director di Industria 01 – è uno stimolante percorso di scoperta e conoscenza della Sicilia. Alla base vi è un confronto scrupoloso ed autentico con la direzione aziendale, da cui poi abbiamo elaborato, in questi anni, una strategia di posizionamento molto precisa: sostenere il brand come custode del buono e del bello fatto a mano in Sicilia. Un lavoro che coinvolge l’intero staff d’agenzia e che ci offre la possibilità di costruire sinergie con artisti e aziende dell’isola, autori e produttori delle Capsule Edition e dei multipli d’arte certificati e iconici che rappresentano pienamente l’identità dell’azienda. Quest’ultima collaborazione con Farm Cultural Park, da noi fortemente voluta, ci offre  un ulteriore spunto di lettura del connubio bello e buono, quello della responsabilità e dell’azione partecipata al bene comune».


Dalla stessa categoria

I più letti

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Bottiglie in plastica del latte che diventano dei colorati maialini-salvadanaio. Ricostruzioni di templi greci che danno nuova vita al cartone pressato di un rivestimento protettivo. Ma anche soluzioni originali di design, come una lampada composta da dischi di pvc, un grande orologio da parete in stile anni ’70 in polistirolo e due sedie perfettamente funzionanti […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]