Lentini, inchiesta su affidamenti diretti a ditte in odor di mafia. Denunciato dirigente del Comune

I militari della guardia di finanza hanno denunciato un dirigente del Comune di Lentini con l’accusa di avere violato il codice antimafia e per abuso d’ufficio. Secondo quanto emerso nel corso dell’indagine il dirigente comunale avrebbe dato il via libera a quattro affidamenti diretti nei confronti di soggetti considerati socialmente pericolosi, nei confronti dei quali in passato sono scattate misure di prevenzione antimafia e il «divieto di concludere contratti pubblici di lavori, servizi e forniture». Gli affidamenti, del valore di migliaia di euro, risalgono al 2019 e si riferiscono in particolare ad attività di manutenzione ordinaria e straordinaria di aree attrezzate a verde pubblico e di alcune strade del centro nella zona nord della provincia di Siracusa


Dalla stessa categoria

Lascia un commento