La Sicilia che verrà, ospite Francesca Vitale. «Finalmente anche Catania ha il suo Fringe Festival»

54 spettacoli, 229 repliche in undici diversi spazi performativi diffusi sul territorio catanese, oltre a 65 incontri gratuiti tra focus tematici, presentazione di libri, workshop, musica, per un totale di oltre 300 eventi. Inoltre, per la sezione Off dell’Off sono previste otto giornate in quattro luoghi di tre diverse municipalità, per l’occasione adattati a spazi performativi, ove si potrà assistere gratuitamente a 24 performance e 50 eventi correlati. Tutto questo farà parte della prima edizione del Catania Off Fringe Festival. Un progetto nato grazie alla volontà di Francesca Vitale e Renato Lombardo, che ne curano la direzione artistica ed organizzativa, con l’obiettivo primario di favorire l’inclusione e la partecipazione e valorizzare la vivacità delle reti culturali dei quartieri cittadini.

«I Fringe Festival esistono in tutto il mondo- ha dichiarato Francesca Vitale ieri sera ospite del programma La Sicilia che verrà in onda su Sestarete tv canale 81 – ed esiste anche una comunità mondiale di Fringe Festival, la Word Fringe Community. Il primo Fringe Festival ha visto la luce a Edimburgo oltre 70 anni fa, quando, diverse compagnie indipendenti tagliate fuori del festival in della città, hanno dato vita ad una manifestazione alternativa che ha riscosso molto successo. I Fringe Festival – conclude Vitale – mettono in moto tutta la città e la trasformano in un palcoscenico a cielo aperto. Siamo pronti ad offrire tutto questo a Catania, una città che è la location ideale per un Fringe Festival. Mi auguro che questa prima edizione sancisca un inizio che non si interrompa più».

Il Festival, in programma fino al 30 ottobre, sarà diffuso sul territorio in 11 spazi performativi con spettacoli che vanno dalla prosa ai monologhi alle commedie alle stand-up, cui si aggiungeranno altri quattro spazi per gli eventi gratuiti definiti Off dell’Off: oltre agli spettacoli in programma focus, workshop per gli artisti ed il Village Off, cuore pulsante del Festival, luogo di incontro e punto di riferimento per i protagonisti del Catania Off Fringe Festival, il pubblico e gli operatori. Al Village si svolgeranno tutte le attività a libero accesso: speed date, gli incontri tra le compagnie, i direttori artistici e gli operatori di alcune strutture teatrali nazionali e internazionali; poesia, dibattiti, libri, sport, danza; off libris, uno spazio dedicato ai protagonisti della narrativa contemporanea; focus tematici, incontri approfonditi su tematiche di rilevante interesse culturale e sociale; eco-festival, incontri tra Eco-logia e Eco-nomia; concerti di vario genere e mostre adatte ai pubblici più diversi.

Un totale di 54 spettacoli di altrettante compagnie nazionali e internazionali (selezionate con un bando al quale hanno aderito oltre 180 compagnie) e ben oltre 100 eventi coinvolgeranno location non convenzionali, associazioni, enti e istituzioni, dal centro alla periferia.

Quattro le sezioni del festival:

  • La serata In per inaugurare il Festival, il 16 ottobre presso il Palazzo della Cultura, sala TSC, alla presenza delle Istituzioni e dei testimonial Pamela Villoresi, Luca De Fusco e Giuseppe Castiglia.
  • Off Fringe, ovvero la programmazione diffusa di tutti i 54 spettacoli partecipanti al festival.
  • Village Off al Mono, punto informativo e di incontro tra compagnie, operatori, turisti e luogo di spettacoli e iniziative quali speed dates, focus, workshop, concerti.
  • l’Off dell’Off, le 74 iniziative culturali gratuite disseminate in vari punti della città.
  • Corti Teatrali per valorizzare i giovani autori under 35, al termine del Festival i 3 migliori corti si aggiudicheranno il premio “PRODUZIONE TSC for CT OFF 22” (saranno prodotti come spettacoli completi e programmati per 3 repliche nella stagione 2023 del Teatro Stabile di Catania.)

Grazie alla rete di teatri e operatori le compagnie partecipanti entreranno in rete con questi prestigiosi partner: Stockholm Fringe Festival (STOFF), Gothenburg Fringe Festival, Prague Fringe Festival, Srsly Yours, Avignon le Off, Barry Church – Wood e L’associazione Civil Disobedience, che, con premi selezione, offriranno il loro supporto per la circuitazione internazionale. Altri premi coinvolgeranno partner nazionali come Palco Off Catania ed i teatri che partecipano come spazi ospitanti.

La giuria di qualità sarà composta da: Achim Wieland (Direttore artistico Syncerely Yours- Cipro), Steve Gore – Prague Fringe Festival, Adam J.K.Potrykus –  Stockholm Fringe Festival (STOFF), Harold Davis – Festival Avignon le OFF e i direttori delle strutture teatrali coinvolte.

Una novità è il premio speciale F.I.L., una borsa di studio che sarà assegnata dagli studenti provenienti da scuole e università catanesi coinvolti nel progetto Lo Studente in Giuria e l’opportunità FCE, un tragitto sulla littorina per una conoscenza del nostro meraviglioso patrimonio paesaggistico.

Gli spettacoli in scena affrontano varie tematiche e si svolgeranno dal giovedì alla domenica (20/21/22/23 e 27/28/29/30) con 3 messe in scena al giorno (pomeriggio, preserale e serale) con orari alternati in ciascuno degli 11 spazi: CUT – Centro Universitario Teatrale, Sala Futura, Teatro Vitaliano Brancati, Piccolo Teatro della Città, Teatro del Canovaccio, Zō Centro Culture Contemporanee (Sala Grigia e Sala Verde), OPEN – Creative Work Space, Sala De Curtis, Palazzo della Cultura (Sala TSC e Sala Auditorium).

I 26 corti teatrali selezionati invece saranno in scena alla Sala Futura dal lunedì al mercoledì (17/18/19 e 24/25/26).

Gli eventi dell’Off dell’Off si svolgeranno presso: Istituto Comprensivo “P.S. Di Guardo – Quasimodo” (Aula Magna e Sala Teatro), WonderLAD, PUNTO LUCE Catania (CSI-Save The Children) e Cooperativa Prospettiva Futuro.

Il Catania Off Fringe Festival per la sua prima edizione mette a disposizione dei suoi visitatori una grande novità: LA FIL CARD CTOFF2022, una tessera nominale che al costo di €10 e ti permette l’ingresso ad ogni spettacolo con un biglietto ridotto a €6 oltre ad avere agevolazione nell’acquisto dell’abbonamento per la stagione 22/23 di Palco Off.

Riguarda il video della puntata con Francesca Vitale


Dalla stessa categoria

Ricevi le notizie di MeridioNews su Whatsapp: iscriviti al canale

I più letti

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Ma non si parlava, tipo, di turismo sostenibile, eco bio qualcosa? No perché mi pareva di avere sentito che eravate diventati sensibili alla questione ambientale e che vi piaceva, tipo, andare nella natura, immergervi nella ruralità, preoccuparvi dell’apocalisse solare. Probabilmente avrò capito male.Qui, nel sudest siculo, fino a non molto tempo fa, ricordo un turismo […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]