Il design italiano nell’industria automobilistica e la diffusione di tali vetture nei Paesi dove prevalgono le auto di lusso

La maggior parte delle persone ama guidare, possedere e persino noleggiare un’auto. Esiste un’incredibile varietà di vetture e i vari Paesi offrono le scelte più vivaci. Non sorprenderà nessuno affermare che gli italiani sanno come creare automobili di stile. Si va dalle berline più semplici alle auto sportive, come la Ferrari e altre.

Queste auto hanno dato il via a un’epoca di estetica automobilistica, dando così una direzione chiara agli altri Paesi. Quando si va in altri Paesi, si possono vedere auto italiane anche lì. Alcuni acquistano e altri scelgono Noleggio auto a Dubai, Londra, New York e altre città del mondo. In che modo gli italiani hanno avuto un impatto sull’attuale industria automobilistica e come le loro creazioni si sono diffuse in tutto il mondo fino a diventare un fenomeno globale? Faremo luce su questa interessante domanda e sul servizio di noleggio auto nel nostro post informativo.

Radici antiche

Vale la pena ricordare che l’Italia è un Paese unico, dove sono avvenute molte scoperte e invenzioni. Sappiamo molto del patrimonio dell’Antica Roma. Tuttavia, dobbiamo iniziare con l’epoca del Rinascimento e l’eccezionale genio di Leonardo da Vinci. Fu il primo a disegnare uno schizzo di un veicolo che assomigliava alle automobili moderne. Un inizio che ha dato vita a Ferrari, Lamborghini e altri marchi famosi. Da allora, l’Italia ha cercato di conquistare la posizione di leader nel mercato.

La Francia è stata il leader dei veicoli di lusso dal 1910 al 1939. Tuttavia, le sue complicate posizioni politiche hanno semplicemente ucciso l’intera industria del Paese. Dopo che la Francia perse la sua posizione nel mercato, l’Italia si distinse. Il Paese e i suoi geniali designer e ingegneri diedero vita a una vera e propria rivoluzione nel mercato delle auto di ogni tipo tra il 1945 e il 1975. Quel periodo fu una vera e propria gloria dell’Italia in questo senso.

Gli italiani si concentrarono sulle caratteristiche principali di una buona auto. Si trattava di durata e sicurezza. Tuttavia, non dimenticarono mai il comfort e lo stile. Le loro creazioni sono davvero un lusso. Quando la si guida, si sa che aumenta la propria reputazione e indica uno status sociale ben definito. Per questo motivo, quando si va in vari Paesi, si trovano sicuramente molti marchi italiani e si possono facilmente noleggiare auto di lusso.

Dove sono più desiderate le auto di lusso?

Ora chiariamo un altro punto. Dove sono più richieste le auto a noleggio italiane e di altri Paesi? Potreste rimanere scioccati, ma la maggior parte degli esperti prevede che la Cina assumerà la posizione di leader nei prossimi anni. Questa tendenza si manterrà almeno fino al 2026. Le previsioni degli esperti mostrano chiare statistiche di crescita del mercato. Eccole:

  • Cina – 33% di crescita
  • Stati Uniti – 28% di crescita
  • UE – 27% di crescita

Questa tendenza a noleggiare auto di lusso si spiega con la rapida crescita di individui con un patrimonio netto elevato e ultra elevato in questi Paesi. Tuttavia, non bisogna dimenticare regioni come gli Emirati Arabi Uniti. Gli abitanti di questa regione preferiscono comunemente le auto di lusso provenienti dall’Italia. Perché? La spiegazione è molto semplice. Sono persone ricche e possono permettersi i marchi più costosi dell’Italia. Quindi, anche in questa regione è possibile trovare una ricca e vivace scelta di marchi italiani.


Dalla stessa categoria

Ricevi le notizie di MeridioNews su Whatsapp: iscriviti al canale

I più letti

La maggior parte delle persone ama guidare, possedere e persino noleggiare un’auto. Esiste un’incredibile varietà di vetture e i vari Paesi offrono le scelte più vivaci. Non sorprenderà nessuno affermare che gli italiani sanno come creare automobili di stile. Si va dalle berline più semplici alle auto sportive, come la Ferrari e altre. Queste auto […]

La maggior parte delle persone ama guidare, possedere e persino noleggiare un’auto. Esiste un’incredibile varietà di vetture e i vari Paesi offrono le scelte più vivaci. Non sorprenderà nessuno affermare che gli italiani sanno come creare automobili di stile. Si va dalle berline più semplici alle auto sportive, come la Ferrari e altre. Queste auto […]

La maggior parte delle persone ama guidare, possedere e persino noleggiare un’auto. Esiste un’incredibile varietà di vetture e i vari Paesi offrono le scelte più vivaci. Non sorprenderà nessuno affermare che gli italiani sanno come creare automobili di stile. Si va dalle berline più semplici alle auto sportive, come la Ferrari e altre. Queste auto […]

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Ma non si parlava, tipo, di turismo sostenibile, eco bio qualcosa? No perché mi pareva di avere sentito che eravate diventati sensibili alla questione ambientale e che vi piaceva, tipo, andare nella natura, immergervi nella ruralità, preoccuparvi dell’apocalisse solare. Probabilmente avrò capito male.Qui, nel sudest siculo, fino a non molto tempo fa, ricordo un turismo […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]