Cosa nostra, sequestro all’imprenditore Vinci L’anno scorso è stato condannato a dodici anni

I carabinieri hanno eseguito un decreto di sequestro del valore di circa cinque milioni di euro nei confronti dell’imprenditore Fabrizio Vinci. L’uomo, condannato nel 2020 a 12 anni nel processo Visir, è ritenuto vicino a Cosa nostra di Mazara del Vallo e Marsala.

Fabrizio Vinci

Il suo nome è legato ai boss che avrebbero agito sotto le direttive del capomafia latitante Matteo Messina Denaro. Vinci avrebbe messo a disposizione di Cosa nostra le proprie imprese per favorire l’infiltrazione delle famiglie mafiose nel settore dell’edilizia.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento