Cinema, l’horror The Nun II arriva nelle sale siciliane

Nuovo fine settimana di programmazione per le sale siciliane. La novità a Palermo e Catania è The Nun II: il film, diretto da Michael Chaves, è il sequel di The Nun – La vocazione del male (2018), spin-off dell’universo horror di The Conjuring. È ambientato nella Francia del 1956, dove un prete viene trovato morto in seguito a un omicidio. Sorella Irene (Taissa Farmiga) indaga su quanto accaduto e scopre che, dietro la morte del prete, si nasconde un’entità malefica. Suor Irene capisce che dovrà affrontare una volta la demoniaca suora, dietro il volto di Bonnie Aarons.

Sarà ancora possibile andare a vedere il campione di incassi Oppenheimer: uscito lo scorso 23 agosto, il film vede protagonista Robert Oppenheimer, noto per i suoi studi che hanno portato alle scoperte legate alla bomba atomica e il conseguente utilizzo durante le stragi di Hiroshima e Nagasaki durante la Seconda guerra mondiale. Ci sarà ancora The equalizer 3 – Senza tregua: abbandonando la sua vita di assassino governativo, Robert McCall cerca di rimediare al male commesso in passato perseguendo la giustizia in favore degli oppressi. Una volta arrivato nel sud Italia, scopre che i suoi nuovi amici sono sotto il controllo dei boss della criminalità locale e li difenderà sfidando la mafia. Mentre, per i bambini, si potrà andare a vedere Tartarughe ninja: caos mutante. Dopo anni passati a nascondersi dal mondo umano, le Tartarughe ninja decideranno di uscire dall’ombra per sconfiggere una pericolosa banda criminale. Aiutati dalla giornalista April O’Neil affronteranno la banda e diventeranno gli eroi che tutti conoscono. Conquistati i cuori degli abitanti di New York, vivranno una vita da normali teenager. Si riconferma anche la presenza nelle sale de La casa dei fantasmi: in uscita lo scorso 23 agosto, si tratta di un film fantasy in cui si racconta di una madre single di nome Gabbie che assume una guida turistica, un sensitivo, un prete e uno storico per esorcizzare la loro villa appena acquistata dopo aver scoperto che è abitata da fantasmi. Sempre meno spettacoli a disposizione per Barbie che, nelle sale Uci, sarà disponibile solo sabato e domenica nella fascia oraria delle 15.

Nelle sale The Space, invece, oltre a quelli finora elencati, si potrà andare a guardare Il più bel secolo della mia vita: Giovanni, figlio non riconosciuto alla nascita, non può scoprire l’identità dei suoi genitori biologici poiché una legge italiana glielo impedisce fino al compimento del centesimo anno di età. Per attirare l’opinione pubblica. la sua unica speranza è di ottenere la complicità di Gustavo, unico centenario in vita non riconosciuto alla nascita. Il film rientra nell’iniziativa Cinema Revolution, promossa dal ministero della Cultura – e valida fino al 16 settembre – con film italiani ed europei al prezzo di 3,50 euro. Allo stesso prezzo si potrà andare a guardare anche Uomini da marciapiede: ambientato a giugno del 2021, quando i tifosi si stavano preparando per gli europei di calcio. Riconfermata anche la presenza di una produzione che segue il filone storico/drammatico. Jeanne Du Barry – La favorita del re, sognando la scalata sociale, viene introdotta dal duca du Barry nei salotti mondani e a Versailles. Qui, Jeanne userà l’intelligenza come mezzo per diventare la favorita di Luigi XV, che si innamora e organizza per lei un matrimonio di convenienza comprandole un titolo nobiliare. Informazioni rilevate da Uci Cinemas e The Space.


Dalla stessa categoria

I più letti

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Bottiglie in plastica del latte che diventano dei colorati maialini-salvadanaio. Ricostruzioni di templi greci che danno nuova vita al cartone pressato di un rivestimento protettivo. Ma anche soluzioni originali di design, come una lampada composta da dischi di pvc, un grande orologio da parete in stile anni ’70 in polistirolo e due sedie perfettamente funzionanti […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]