Catania, sospensione dell’attività nei confronti di un chiosco. Una donna ha aggredito i poliziotti

Ha inveito contro avventori e agenti. Così sono scattati i provvedimenti nei confronti di una donna e la sospensione dell’attività, un chiosco bar nel quartiere Picanello. I poliziotti l’avevano vista all’interno del chiosco che urlava verso alcuni clienti. Mentre tentavano di verificare cosa stesse succedendo per poi andare via, la donna si è rivolta anche contro di i poliziotti e si è scagliata contro la portiera della volante di servizio. Scesi dell’auto per calmarla, gli agenti hanno visto un uomo che, con atteggiamento minaccioso, veniva a supporto della donna aggredendo i poliziotti verbalmente. L’uomo si è rifiutato di esibire anche i documenti di identità. La situazione si è aggravata, coinvolgendo anche altre persone presenti, al punto tale che i poliziotti hanno dovuto chiedere la collaborazione di altre pattuglie per riportare la calma.

A seguito di quanto accaduto, i due soggetti sono sati denunciati in stato di arresto per i reati di resistenza, lesioni, violenza e minaccia a pubblico ufficiale nonché in stato libero, per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale. L’episodio, accaduto il 20 novembre nel corso di un’attività di perlustrazione da parte della polizia, ha prodotto il provvedimento da parte del questore.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento