Catania, consigliere di Forza Italia sostiene il centrosinistra. «Abramo? Persona perbene, non c’entrano i partiti»

«È una persona che, quando si ha un momento di difficoltà, si ricorda di te. Sarà riferimento a Roma, è riportato nella scheda rosa con la scritta “Emiliano Abramo“». Parola di Pippo Buglio, consigliere della prima municipalità di Catania. Come tanti colleghi della politica cittadina, in questi giorni è stato impegnato in campagna elettorale. Da questo punto di vista, l’appello fatto davanti a un gruppo di residenti del quartiere Civita non avrebbe nulla di strano, se non fosse che Buglio è un esponente di Forza Italia e Abramo è il candidato del centrosinistra all’uninominale alla Camera. «Non pensiamo che se piove non ci andiamo, andiamoci perché è importante», dice mentre qualcuno dei presenti riprende il breve comizio con un cellulare. Accanto a Buglio, si vede il destinatario dell’endorsement. «Vi chiedo la vostra partecipazione – sottolinea l’esponente forzista – è una forma di autoaiuto votare Abramo».

A meno di dieci ore dalla chiusura della campagna elettorale, la scelta di Buglio rischia di essere un elemento di turbolenza in più nel percorso di avvicinamento al voto. Tanto per le Politiche, dove Abramo è candidato, quanto per le Regionali, dove Buglio sostiene dichiaratamente Marco Falcone, assessore regionale uscente e soprattutto commissario provinciale forzista. «Sono e resto un uomo di partito, quindi è chiaro che sulla scheda verde (quella per le Regionali, ndr) scriverò il nome Falcone», dichiara Buglio a MeridioNews. Inevitabile, però, chiedere quale sarà la scelta che farà quando, all’interno della cabina elettorale, si troverà davanti alla scheda rosa. Dove, per la Camera, non bisognerà scrivere alcun nome ma barrare la coalizione che si vuole sostenere. E, non essendo previsto il voto disgiunto, dubbi non possono essercene: un sostegno per Abramo, in quota centrosinistra, significherebbe in piccolo remare contro la possibile elezione di Valeria Sudano, la candidata leghista scelta dal centrodestra e che personalmente va a caccia della riconferma in Parlamento.

«In quel video non ho fatto riferimento alla politica dei partiti, Abramo è trasversalmente riconosciuto come una persona che ha aiutato tantissime persone, specialmente tra i più deboli. E chi – afferma il consigliere – come me vive i quartieri, e conosce da vicino quali sono i problemi che affrontano quotidianamente i cittadini, non può che rendergli merito per l’impegno profuso». Ma alla fine Buglio chi sosterrà? Abramo, e quindi indirettamente il centrosinistra, oppure rimarrà fedele al centrodestra, votando Sudano? «Il voto è segreto, no?».


Dalla stessa categoria

Lascia un commento