Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Siracusa tra bombe carta, roghi e troppi silenzi
«C'è allarme, ma non siamo tornati agli anni '90»

L'ultimo episodio in una palestra porta a nove gli atti di intimidazione ad attività commerciali negli ultimi mesi. A complicare le indagini è soprattutto l'eterogeneità delle vittime. «Sembra una sorta di Isis siracusana», spiega uno degli imprenditori colpiti. «Qui ancora troppi pagano il pizzo, ma bisogna denunciare», attacca Caligiore

Alle sei del mattino del 18 novembre un boato sveglia uno degli investigatori impegnati a capire cosa sta succedendo in questi giorni a Siracusa. La sua telefonata ai colleghi per verificare quanto accaduto resterà l'unica della giornata. Nessuno ha visto niente, nonostante l'ordigno che ha pesantemente danneggiato la macchina di un rivenditore di dolciumi sia esploso in viale Tica, zona bene del capoluogo, nel cortile interno di un condominio privato. Zero segnalazioni anche quattro giorni prima, per l'incendio alla vettura del sindaco, Giancarlo Garozzo. Questa volta le fiamme sono divampate alle 18 in viale Santa Panagia, di fronte a due palazzoni in cui abitano una ottantina di famiglie. Bombe carta e silenzio: sono al momento i due comuni denominatori degli episodi che hanno scosso la città negli ultimi mesi. L'ultimo la notte tra lunedì e martedì: il portone della palestra B-Zone Asd, in via Spagna, bruciato. 

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×