Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Inchiesta spese pazze all'Ars
Chiesto rinvio a giudizio per 13

La procura di Palermo ha chiesto che vengano processati tredici ex capigruppo dell'Assemblea e che venga invece archiviata l'accusa per 45 persone, tra le quali il sottosegretario Faraone e l'assessore alla Sanità Gucciardi. «La Guardia di finanza ha analizzato migliaia di documenti», spiega il procuratore Agueci

Redazione

La procura di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio per tredici ex capigruppo dell'Assemblea regionale siciliana accusati di aver utilizzato i fondi per le spese di partito per motivi personali. Si tratta di Giulia Adamo (Gruppo misto), Nunzio Cappadona (Mps), Francesco Musotto (Movimento per l'autonomia), Rudy Maira (Unione di centro), Nicola D'Agostino (Udc), Giambattista Bufardeci, Marianna Caronia (gruppo misto), Paolo Ruggirello (Pd), Livio Marrocco (Futuro e libertà), Innocenzo Leontini (Pdl), Cateno De Luca (Gruppo misto, Forza del Sud) e Cataldo Fiorenza (Mpa). La richiesta è scattata anche per Salvo Pogliese, attualmente eurodeputato. Sono tutti accusati di peculato.

Nel mirino degli inquirenti gli acquisti più disparati, che sarebbero stati effettuati utilizzando fondi destinati ai partiti: cravatte, una borsa Louis Vuitton, soggiorni in alberghi di lusso. L'inchiesta sulle cosiddette spese pazze - coordinata dal procuratore aggiunto Leonardo Agueci e Sergio Demontis, Maurizio Agnello e Luca Battinieri - ha coinvolto complessivamente 97 esponenti dell'Ars. Ad aprile l'avviso di conclusione indagini è stato notificato solo agli ex capigruppo. L'archiviazione è stata chiesta per 45 persone, tra le quali il sottosegretario Davide Faraone, il presidente dell'Ars Giovanni Ardizzone, l'ex deputato Bernardo Mattarella (nipote del presidente della Repubblica), l'ex presidente Ars Francesco Cascio, l'ex capogruppo Pd e appena confermato Antonello Cracolici, il neo assessore regionale alla Sanità Baldo Gucciardi, per il vicepresidente dell'Ars Giuseppe Lupo e per l'ex governatore Raffaele Lombardo. Esclusi anche due indagati nel frattempo deceduti, Nicola Leanza e Ignazio Marinese. Per ulteriori circa quaranta persone la posizione è stata stralciata e le indagini proseguono.

L'inchiesta «è stata complessa, c'è stato un grande lavoro della guardia di finanza che ha analizzato migliaia di documenti, e questo ci ha costretto a tempi lunghi», spiega il procuratore Agueci. «Il lavoro non è ancora finito, alcune posizioni rimangono iscritte - prosegue Agueci - Il criterio adottato è stato che tutto quello che fosse finalizzato agli interessi del gruppo è stato ritenuto giustificabile sul piano penale. Dove, invece, abbiamo visto che c'erano spese risultate di carattere personale, abbiamo proceduto con la richiesta di rinvio a giudizio». Parte dei documenti sono stati inviati alla Corte dei conti per valutare il potenziale danno erariale

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews