Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Musumeci con Salvini: «Chiudere i porti mossa azzeccata»
Pd critico: «Inaccettabile in una terra accogliente nel Dna»

Dopo giorni di silenzio il governatore si schiera col ministro dell'Interno nella scelta di impedire alle navi delle Ong di sbarcare in Italia. «È chiaro che una provocazione deve andare al di là della normalità», aggiunge il presidente

Redazione

«La chiusura dei porti? Sul piano politico è una mossa azzeccata, finalmente abbiamo capito quanto è ipocrita questa Europa». Dopo giorni di silenzio, anche Nello Musumeci si schiera dalla parte di Matteo Salvini. Dopo la posizione netta espressa ieri dai deputati regionali del Movimento 5 Stelle davanti alla presidente di Malta, ecco che il governatore a domanda, risponde. 

«L'Italia - ha aggiunto - è sempre stata sensibile all'accoglienza, ma è chiaro che una provocazione deve andare al di là della normalità. Sul piano umano non è mai accaduto in Italia e non dovrà accadere, ma ripeto, se doveva essere un segnale, da uomo di destra dico che è un'azione azzeccata». 

Sull'incontro istituzionale tenuto ieri col presidente di Malta, Musumeci sottolinea: «Abbiamo detto con chiarezza che per neutralizzare l'immigrazione e intervenire in quelle terre desertificate ci deve essere uno sforzo sostenuto da tutti i Paesi europei. Ricordandoci che da Roma in giù il nostro futuro non può prescindere dal bacino euro-asiatico-africano, ma non dobbiamo essere considerati i cugini poveri dell'Europa. Se un uomo africano accede all'Europa non deve puntare a Parigi, Londra o Berlino ma a Napoli, Palermo, Bari. Credo che questa sia la nostra sfida».

Secca, la replica dei Partigiani dem, la costola più a sinistra del Pd: «Capisco - ha detto Antonio Rubino - che il richiamo delle origini di estrema destra sia troppo forte, ma francamente la salvinizzazione del Presidente della Regione è insopportabile per una terra che ha l’accoglienza nel suo dna. L’arruolamento di Nello Musumeci tra i Salviniani è comunque un elemento di chiarezza per quanti hanno chiaro che ormai la partita si gioca tra una destra populista e autoritaria e le forze democratiche e progressiste». 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×