Forza il portone del condominio per andare dalla ex Ma aveva divieto di avvicinarsi ed è finito in carcere

Maltrattamenti, violazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa e violazione di domicilio. Sono questi i reati per cui i carabinieri hanno arrestato un giovane a Santo Stefano di Camastra, in provincia di Messina. 

L’uomo già sottoposto
a provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati
dalla persona offesa, dopo avere forzato il portoncino condominiale, procurandosi anche una ferita da
taglio al braccio
destro, ancora sanguinante, avrebbe tentato di entrare nell’abitazione della ex
convivente
.
Il giovane è stato arrestato e, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato portato nel tribunale di Patti (Messina) per essere giudicato con il rito direttissimo

Il giudice per le indagini preliminari, nel corso dell’udienza, dopo avere convalidato l’arresto, ha disposto la custodia cautelare in carcere. Il giovane è stato portato nella casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina).


Dalla stessa categoria

Lascia un commento