Fontanarossa, apre il collegamento ferroviario «In aeroporto senza auto è conquista di civiltà»

Adesso è ufficiale. L’inaugurazione della fermata ferroviaria Fontanarossa e del relativo collegamento con l’aeroporto Vincenzo Bellini di Catania è cosa fatta. L’infrastruttura, che in un primo tempo si pensava potesse essere pienamente in funzione a metà dicembre e poi entro febbraio, servirà per raggiungere lo scalo senza l’utilizzo di mezzi privati. A presenziare alla cerimonia c’erano il sottosegretario ai Trasporti Giancarlo Cancelleri, l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, il sindaco di Catania Salvo Pogliese, la consigliera di Ferrovie dello Stato Francesca Moraci e l’amministratore delegato di Sac Nico Torrisi

«Poter arrivare in aeroporto senza prendere mezzi privati è una conquista di civiltà – ha commentato Torrisi – Ci sarà un servizio di pullman messo a disposizione dell’Atm, in attesa dell’apertura della metropolitana. Godiamoci questo primo passaggio che si attendeva da decenni». La fermata, la cui realizzazione è stata finanziata con 6,5 milioni da Rfi, fa parte degli interventi di potenziamento della tratta Messina-Catania-Palermo. Dotata di due binari, la stazione ha banchine lunghe duecento metri. «Un passo importante per tutta la Sicilia orientale, si va a concretizzare l’intermodalità per una struttura fondamentale per il nostro territorio», ha spiegato il primo cittadino Pogliese. 

«L’intermodalità è al centro delle politiche del ministero, che vuole coniugare un modo di interpretare i trasporti volto non solo alla sostenibilità ambientale ma anche alla sostenibilità umana. Questa fermata aiuterà tanti siciliani e tanti turisti», ha detto il sottosegretario Cancelleri. Guarda al futuro l’assessore regionale Falcone: «Ora continueremo con la Giampilieri-Fiumefreddo il cui appalto per 2,3 miliardi sarà aggiudicato a breve e poi con la Enna-Catenanuova, il cui bando sarà pubblicato nel gennaio 2022 – ha detto l’assessore -. La prossima settimana firmeremo il decreto di finanziamento per l’ammodernamento della Caltagirone-Catania, se a questo aggiungiamo la fermata Cappuccini di Acireale e i lavori tra Santa Teresa e Letojanni, questo significa che sulle infrastrutture abbiamo fatto un sensibile passo in avanti».

I treni collegheranno l’aeroporto al resto della Sicilia dalle 4.50 alle 22:42 (primo treno in arrivo 04:50, ultimo in partenza alle 22:42).


Dalla stessa categoria

Lascia un commento