Chiudi ✖
15

Lentini, quartiere al buio e strade senza asfalto
Residenti: «Usiamo luci delle nostre abitazioni»

Danilo Daquino

Cronaca – Da 15 anni, gli abitanti del quartiere Sant'Antonio fanno i conti con la mancanza di illuminazione e di manto stradale. L'attuale amministrazione dichiara di non essere stata a conoscenza fino a oggi. I dubbi riguardano le competenze: «Ex sindaco disse che spettava ai costruttori». Guarda le foto

«Mi piacerebbe sapere quando avremo il piacere di vedere le nostre strade illuminate asfaltate». È l’appello di Alfio Sferrazzo, un residente del quartiere Sant'Antonio di Lentini, in provincia di Siracusa. Sferrazzo è stato il primo ad abitare in quella zona, nel 2002, e da allora ogni sera è costretto a tornare a casa in mezzo al buio e con il manto stradale in pessime condizioni. A non avere illuminazione sono le vie Crimi, Eugenio Colombo e quella che le collega. Per cercare di porre rimedio gli abitanti hanno cercato di fare da sé. «Dopo anni che il Comune non asfaltava la strada lasciandoci in mezzo al fango, soprattutto in inverno - spiega a MeridioNews - ci siamo autotassati e abbiamo fatto asfaltare i vari pezzi di strada adiacenti alle nostre abitazioni, illuminandole con le luci delle stesse. Ma è un’ingiustizia visto che anche noi paghiamo le tasse comunali».

La situazione non è passata inosservata nemmeno ai tanti che quotidianamente si recano in una residenza per anziani situata lungo via Colombo, strada che con le piogge si trasforma in «una trazzera di campagna», come dichiara una donna. Nel tempo non sono mancate le proteste, anche a causa dei diversi incidenti dovuti alle buche presenti sulle vie, come testimonia Sferrazzo: «Ci sono state persone che a causa delle buche sono cadute a terra e altri, come me, che hanno avuto problemi meccanici ai propri mezzi. Una volta - continua - ho chiesto personalmente all'ex sindaco come mai non asfaltassero le strade e mi ha risposto che era di competenza dei costruttori che ci avevano venduto le case».

Pare, invece, che nessuna comunicazione sia giunta all’amministrazione comunale guidata da Saverio Bosco: «Non conosco la vicenda, la sto apprendendo da voi - ammette il vicesindaco Alessio Valenti -. Farò in modo di aprire un dialogo con gli abitanti della zona. Chiedo quindi ai cittadini di venirmi a trovare al Comune, così da acquisire le richieste e programmare delle possibili soluzioni, ovviamente non prima di aver compreso di chi siano le competenze». Resta da capire, dunque, chi non abbia adempiuto ai specifici oneri di urbanizzazione previsti e per quale motivo. «Cercheremo di andare incontro ai cittadini, nonostante le difficoltà di bilancio», conclude Valenti.