Siracusa: condannato a 30 anni di carcere per omicidio, va ai domiciliari

Il tribunale del Riesame ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti del 48enne Luciano De Carolis, detto Cianu u nanu. Il 20 ottobre, il 48enne è stato condannato in primo grado – insieme al 52enne Alessio Attanasio – a trenta anni di carcere per l’omicidio di Angelo Sparatore.

Il Riesame ha accolto l’istanza del legale, l’avvocato Sebastiano Troia, per gli arresti domiciliari per De Carolis che subito dopo la condanna era stato portato in carcere. Le motivazioni saranno depositate tra 45 giorni.

Secondo i magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Catania, Attanasio sarebbe a capo della cosca e De Carolis un esponente dello stesso clan Bottario-Attanasio. L’episodio del delitto risale al 4 maggio del 2001: Sparatore venne ucciso con sei colpi di pistola calibro 38 in via Gaetano Barresi, nella zona nord di Siracusa.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento