Rapine a medici e studenti della zona universitaria Vittime seguite ai bancomat e minacciate con armi

Un 27enne pluripregiudicato è stato arrestato. All’uomo, residente nel Villaggio Santa Rosalia, vengono contestati dieci episodi delittuosi compiuto tra il 21 giugno e il 30 luglio ai danni di medici, infermieri e studenti del polo universitario di Palermo. Il provvedimento è stato emesso dal gip del tribunale di Palermo su richiesta della procura. A risalire all’uomo sono stati i poliziotti, dopo l’attività di indagine in cui gli agenti hanno collezionato tutte le rapine messe a segno. I malcapitati, che si ritrovavano ad attraversare strade isolate, venivano minacciati con pistola o coltello, depredati e, spesso, scortati fino a sportelli bancomat e costretti a prelevare ulteriori somme di denaro. In alcune di queste circostanze, l’indiziato avrebbe sottratto pure la carta bancomat, avrebbe poi effettuato con le stesse diversi acquisti, sperperando ingenti somme in sigarette, abbigliamento e persino dolci presso una nota pasticceria. Le rapine sono state compiute nella zona del Policlinico, in corso Tukory, nel Villaggio Santa Rosalia e al Civico. Ulteriori episodi di rapine sono stati ricostruiti e sono al vaglio dell’Autorità giudiziaria.

Le indagini dei poliziotti si sono avvalse di riscontri testimoniali, della visione delle immagini di videosorveglianza private e, grazie alla profonda conoscenza delle dinamiche criminali del territorio, non hanno lasciato nulla di intentato fino ad effettuare un accurato screening dei pregiudicati di quella e di zone limitrofe. L’ indiziato avrebbe complessivamente sottratto circa 4500 euro e un I-phone di ultimissima generazione che l’indagato avrebbe rubato ad una delle vittime, sprovvisto di bancomat e non soddisfatto del contante che il ragazzo era riuscito a dargli. L’individuazione e l’arresto del presunto rapinatore è il feedback che la polizia di Stato ha fornito in relazione a più segnalazioni che hanno fatto registrare preoccupazione per un incremento di reati predatori registrato proprio nella zona cittadina ove il rapinatore ha agito.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento