Palazzo delle Aquile illuminato a lampade led Risparmio nei consumi di oltre 17mila euro annui

Lampade a led al posto delle alogene nella sede del comune di Palermo di Palazzo delle Aquile. L’operazione di sostituzione avviata dalle squadre di Amg Energia si concluderà oggi e dovrebbe portare a un risparmio nei consumi in un anno di oltre 17mila euro. In base alle stime, per un’accensione media di venti ore al giorno è stato previsto un consumo di circa 14 mila chilowattora per un costo di circa 2.800 euro, rispetto all’attuale costo di quasi ventimila euro necessario a coprire i 100 mila chilowattora, consumati finora ogni anno.

Le nuove lampade sono quelle cosiddette a led ‘a filamento’ che hanno la caratteristica di illuminare a 360 gradi, proprio come il filo di tungsteno delle vecchie lampadine a incandescenza, e garantiscono elevata efficienza energetica pur mantenendo un design classico, nel rispetto della forma tradizionale delle lampade usate nei lampadari antichi. La durata media di ogni singola lampada è di oltre 15 mila ore, contro le poco più di mille delle lampade alogene.

Il cambio delle lampade verrà effettuato anche a Villa Niscemi, sede di rappresentanza del Comune, dove è prevista la collocazione di 243 lampade led analoghe a quelle di Palazzo delle Aquile che ridurranno la bolletta energetica dagli attuali oltre 10mila euro a circa 1600 euro.

Nel dettaglio, garantiscono elevata efficienza energetica pur mantenendo un design classico, nel rispetto della forma tradizionale delle lampade usate nei lampadari antichi. La durata media di ogni singola nuova lampada è di oltre 15 mila ore, contro le poco più di mille delle lampade alogene.

Le lampade sono già state sostituite nella stanza del Sindaco, in sala Giunta, a sala delle Lapidi e nelle sale del Gonfalone. «Da solo, l’intervento su Palazzo delle Aquile è in grado di liberare risorse quasi equivalenti a quelle per una borsa di studio – sottolinea il presidente di Amg Energia, Mario Pagliaro -. Lavoriamo a progetti di efficienza energetica di più ampio respiro che possono migliorare l’efficienza energetica e assicurare risparmi importanti e duraturi per le casse comunali».


Dalla stessa categoria

Lascia un commento