Multe, venerdì un sit-in davanti alla Prefettura Massimo Castiglia: «Ztl educhi non punisca»

Sit-in venerdì 2 febbraio davanti alla Prefettura di Palermo per richiamare l’attenzione e sollecitare l’intervento della prefetta Antonella De Miro sulla vicenda delle multe per la Ztl. In particolare la manifestazione è promossa dal comitato costituito da residenti ed aventi diritto che hanno ricevuto parecchie notifiche di verbale per il ritardo nel rinnovo del pass annuale.

Il Consiglio della Prima Circoscrizione all’unanimità ha aderito alla protesta e sarà presente in quanto ritiene, come già comunicato alla stessa prefettura all’indomani dell’arrivo delle prime notifiche ai cittadini, «si stiano creando le condizioni per una vera e propria emergenza sociale». Lunedì 29, durante un incontro molto partecipato presso l’aula consiliare della Circoscrizìone, ci è stata ribadita la richiesta di intervento da parte delle istituzioni al fine di riconsegnare la serenità a centinaia di famiglie che si trovano in questa situazione. 

«La nostra Circoscrizione fin dalla prima segnalazione ha attivato processi di interlocuzione e di confronto con i settori coinvolti dalla tematica – afferma il presidente della Prima circoscrizione Massimo Castiglia –  Ho immediatamente inoltrato la richiesta dei cittadini di incontrare il sindaco Orlando in quanto siamo convinti, e ce lo hanno confermato anche le persone durante l’incontro di lunedì scorso, che il provvedimento Ztl ha migliorato la qualità della vita in centro storico, non solo dal punto di vista ambientale ma soprattutto dal punto di vista educativo». Dello stesso avviso è il vice presidente Antonio Nicolao, che in tempi non sospetti si era impegnato affinché si convocasse con urgenza un tavolo tecnico finalizzato a individuare percorsi risolutivi nel rispetto delle normative vigenti, come si è verificato in città come Modena, Cagliari, Parma.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento