Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Comune di Gela

Elezioni Amministrative 2019

Vai ai risultati del ballottaggio

Sezioni scrutinate: 71 di 71


Gela, sarà ballottaggio tra Greco e Spata

Nonostante lo scrutinio lentissimo, a Gela il quadro è oramai chiaro. Tra due settimane sarà ballottaggio tra Lucio Greco e Giuseppe Spata. Il primo - sostenuto da Pd e pezzi di Forza Italia ma senza simbolo - ha ottenuto circa il 35 per cento. Il secondo, candidato della Lega supportato anche da Udc e Fratelli d'Italia, si è fermato al 30. Ma adesso tutto torna in discussione. Distanziati come gli altri due candidati: Melfa ha raggiunto 4.640 voti e Morgana 4.008 preferenze.

«Il ballottaggio era già nell'area - commenta a MeridioNews il candidato sindaco Giuseppe Spata - Ce lo aspettavamo, e il voto lo ha confermato. La città ha premiato il nostro progetto di un centrodestra unito e ora affronteremo una partita che si giocherà al secondo turno perché Greco ha comunque mostrato, per la seconda volta, di essere un candidato forte».

Terzo si piazza l'imprenditore Maurizio Melfa, che si aggira sul 17 per cento. «La prima sensazione è incredulità - confessa a MeridioNews - Essere arrivati, come sembra, addirittura sotto il 20 per cento non può che lasciarmi deluso. Avevamo fatto una campagna per la gente, e non è stato compreso. Credo che non rifarò più esperienze politiche».

A commentare i risultati - seppure parziali - dello spoglio che, sezione dopo sezione, non lascia spazio a ipotesi alternative al ballottaggio tra Lucio Greco e Giuseppe Spata, è anche Nuccio Di Paola, deputato del Movimento cinque stelle. «Sembrava che avessimo il vento a favore, un bellissimo sogno. Ma è arrivata la realtà elettorale e ci siamo svegliati». Il candidato grillino Simone Morgana è infatti fermo intorno al 15 per cento di preferenze. «Quello di Simone è un risultato dignitoso anche di fronte al fatto che c'erano candidati con quattro o cinque liste. La lista unica - continua Di Paola - contro le grandi coalizione si è rivelato un punto debole per le Comunali».

Il dato definitivo dell'affluenza è stato il 58,40 per cento degli aventi diritto. Un netto calo rispetto alla precedente tornata elettorale, del 2015, quando a usare la mattina dentro la cabina era stato il 68,60 per cento. In quella occasione le elezioni si tennero in due giorni. Ma il primo cittadino fu eletto con il ballottaggio

Dopo la turbolenta e breve esperienza di Domenico Messinese - che aveva annunciato le proprie dimissioni dall'ospedaleGela è chiamata a scegliere il nuovo sindaco tra quattro candidati. Due coalizioni variegate: la prima guidata da Lucio Greco che vede insieme il Pd (anche se senza simbolo) e un pezzo di Forza Italia (quella ufficiale che fa riferimento al deputato Michele Mancuso e a Gianfranco Miccichè), e quella guidata da Giuseppe Spata, uomo di Salvini con un passato nell'associazione Libera, sostenuto anche dai cuffariani e da Fratelli d'Italia. A completare il quadro il Movimento 5 stelle che schiera un giovane avvocato, Simone Morgana, coordinatore regionale della Federazione italiana amici della bicicletta. E l'imprenditore Maurizio Melfa, titolare della Meic Services, che si occupa di distribuzione di gas metano.



Sezioni scrutinate: 71 di 71

Vai ai risultati del ballottaggio
Candidato Voti Percentuale
Greco Lucio 13.428 36.3%
Lista Voti Percentuale
Azzurri Per Gela 3.230 9.3%
Impegno Comune 1.957 5.6%
Una Buona Idea 2.973 8.6%
Un'Altra Gela 4.533 13.1%
Uniti Siamo Gelesi 2.322 6.7%
Candidato Voti Percentuale
Spata Giuseppe 11.315 30.6%
Lista Voti Percentuale
Avanti Gela 4.270 12.3%
Fratelli D'Italia 2.685 7.7%
Lega Salvini Sicilia 2.799 8.1%
Unione Di Centro 2.059 5.9%
Candidato Voti Percentuale
Melfa Maurizio 6.537 17.7%
Lista Voti Percentuale
Maurizio Melfa Sindaco 2.682 7.7%
Ripartiamo Da Zero 1.854 5.3%
Candidato Voti Percentuale
Morgana Simone 5.736 15.5%
Lista Voti Percentuale
Movimento 5 Stelle 3.344 9.6%

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews