Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

SiracusaFrancesco Italia trionfa, è il nuovo sindaco
Arriva in bicicletta: «Abbiamo fatto miracolo»

Italia Francesco

Reale Ezechia Paolo

18210
(53.0%)
16153
(47.0%)

Sezioni scrutinate: 123 di 123

Vai ai risultati del primo turno

«Abbiamo fatto il miracolo», grida un sostenitore che sin dall'inizio si è piazzato davanti al maxischermo allestito nell'auditorium della parrocchia di Sant'Antonio da Padova, nel quartiere siracusano della Pizzuta. Il vicesindaco uscente è il primo cittadino di Siracusa. Ogni dato, fin dal primo, è un'esultanza nel comitato di Francesco Italia sindaco. Man mano che i numeri crescono, aumenta anche il tono delle urla e l'entusiasmo dei sostenitori del candidato che, arrivato secondo al primo turno, ha riunito il centrosinistra aretuseo chiamando tre degli ex aspiranti primi cittadini nella sua squadra di assessori.

Sono da poco passate le 12.30 quando lui arriva, da Ortigia, ovviamente in bicicletta. «Questa non è la vittoria di uno ma di tutti noi». Sono queste le prime parole pronunciate dal nuovo sindaco di Siracusa arrivato nel comitato e accolto da applausi, musica e spumante. «Questo non è il tempo delle parole ma dei ringraziamenti - continua fra gli applausi - innanzitutto agli avversari politici per la campagna elettorale che hanno fatto, poi a tutti coloro che sono andati a votare». Prima di passare ai festeggiamenti, il neo eletto sindaco, parla di fronte a una sala stracolma: «Vittoria e sconfitta sono categorie che appartengono al tempo in cui accadono ma io cercherò - dice - di consegnarle al piano dell'educazione alla politica che è qualcosa di cui tutti abbiamo bisogno».

Fin dalle prime sezioni scrutinate sembra chiaro il trend del ballottaggio: sono sempre circa cinque i punti percentuali che staccano Francesco Italia da Ezechia Paolo Reale che ha seguito lo spoglio dal suo comitato elettorale in viale Tica. Quando sono cento le sezioni scrutinate il risultato è oramai chiaro: 46,76 per cento per Reale, 53,24 per Italia. Giovani e meno giovani, molti con la spilletta appuntata sulle maglie faticano a stare seduti seduti. Applaudono, alzano le braccia, gridano a ritmo «Francesco-Francesco-Francesco». Già prima della mezzanotte cominciano ad abbracciarsi. Lui non c'è ancora. «Per scaramanzia, seguirà lo spoglio da casa», avevano preannunciato dal suo staff ancora prima che lo spoglio iniziasse.

Ci sono tutti: il sindaco uscente Giancarlo Garozzo è in prima fila, ci sono anche tutti i suoi assessori al completo, molti consiglieri candidati con le sue liste sostenitori. «Questa è la prova del fatto che non bisogna credere ai sondaggi», dicono tutti ancora increduli del risultato ottenuto. «Finalmente possiamo tornare a dire "Forza Italia"». Reale, uscito sconfitto per la seconda volta al ballottaggio (la prima era stata cinque anni fa contro il sindaco uscente Giancarlo Garozzo) «non vuole fare dichiarazioni», fanno sapere dal suo staff. Ha, però, annunciato che farà ricorso per le discrasie che si sono registrate durante il primo turno dello scorso 10 giugno.

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×