Discariche abusive, installate le prime dieci telecamere «A rotazione riusciremo a monitorare più punti della città»

Ha preso avvio l’installazione delle telecamere per contrastare le oltre 150 discariche abusive a Catania. L’annuncio è arrivato da Fabio Cantarella e Salvo Pogliese. «Dopo i primi risultati raggiunti grazie alle prime quattro telecamere sperimentali installate dal Comune tra le vie Fondo Romeo, Calliope e Saturno (che dopo anni di degrado non sono più discariche a cielo), è stata avviata la collocazione di ulteriori dieci strumenti di videosorveglianza – si legge in una nota di Palazzo degli Elefanti -. Una nuova azione che rientra nell’ambito del piano di riordino delle azioni di miglioramento del contesto ambientale, in sintonia alle aziende che curano la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, Dusty ed Energetica Ambiente». 

Le prime zone che verranno presidiate dagli obiettivi sono via Borgese, via Stella Polare, via Santo Cantone, viale Adriatico, largo Favara, viale Grimaldi 8, viale Bummacaro 3, viale Moncada 17, viale San Teodoro 17, stradale Cravona. «Si procederà con un meccanismo di rotazione per toccare tanti punti della città», chiarisce l’ente.

«Con questo progetto di videosorveglianza che per Catania è una novità assoluta – hanno detto Pogliese e Cantarella – contrastiamo una delle principali piaghe della nostra città che è l’abbandono di rifiuti indifferenziati, soprattutto da parte di soggetti provenienti da comuni limitrofi». Il sistema di videosorveglianza sarà messo in rete grazie a un software gestito dalla centrale operativa della polizia municipale.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento