Cimitero dei Rotoli, arrivano le gabbie contro i cinghiali Nei mesi scorsi gli animali hanno danneggiato sepolture

Nella zona a monte del cimitero comunale dei Rotoli a Palermo sono state messe delle gabbie per i cinghiali. Qualche mese fa, infatti, gli animali hanno fatto assalto tra le tombe. Gli animali, che ormai popolano la zona della riserva di Monte Pellegrino, hanno danneggiato alcune sepolture, a pochi metri dalla rete anti-caduta massi. Un problema in più nel cimitero dove un migliaio di bare in attesa di essere sepolte da mesi sono rimaste accatastate nei vari depositi per mancanza di loculi.

Nella parte alta del camposanto, nel mese di ottobre, gli operai della Reset (l’azienda che si occupa della manutenzione per conto del Comune) hanno ritrovato anche un esemplare morto. La carcassa è stata rinvenuta vicino a una sepoltura ed è stata poi portata via dal personale dell’Asp. Adesso alcune gabbie sono state posizionate nel perimetro esterno del camposanto e sono state installate anche delle telecamere

La presenza di suidi nel cimitero era stata segnalata per la prima volta a settembre dopo il ritrovamento di alcune buche nella zona alta del camposanto, causate dal grufolare degli animali. Già allora l’assessore comunale ai Servizi cimiteriali Toni Sala aveva ammesso di essere al corrente del problema e aveva assicurato che sarebbero stati «posizionati dei dispositivi per impedire agli animali di accedere all’area cimiteriale, evitando così i danni alle sepolture».


Dalla stessa categoria

Lascia un commento