Catania SSD, diversi dubbi di formazione per la sfida al Ragusa. Ferraro studia come sostituire Lorenzini

Con la squalifica di Lorenzini in difesa, il Catania SSD si ritrova a cercare una soluzione ideale per non farlo rimpiangere contro il Ragusa.

Domenica al Massimino l’assenza del leader della difesa rossazzurra si farà sentire certamente e Ferraro sta pensando di adeguare il pacchetto arretrato con Somma a protezione di Bethers e probabilmente Castellini al suo fianco, considerando che Rapisarda e Boccia dovrebbero essere regolarmente sulle corsie laterali.

Un altro nodo riguarda il centrocampo, dove Vitale resta in bilico per i motivi disciplinari che lo hanno tenuto fuori nella sfida di fine 2022 contro il Trapani.

Se non dovesse giocare, quanto meno dall’inizio, il trio della linea mediana sarebbe presto fatto, con Palermo e Rizzo ai fianchi di Lodi, che probabilmente farà sempre il classico spezzone di gara, lasciando spazio agli altri compagni di reparto poco dopo l’inizio della ripresa.

Un altro rebus si lega alla composizione del trio d’attacco e soprattutto alla disposizione tattica che verrà utilizzata da Ferraro, che potrebbe scegliere di mettere Giovinco alle spalle di Sarao e uno tra De Luca e Forchignone, con quest’ultimo che sarebbe più sicuro del posto se si giocasse con i tre in linea e De Luca che a quel punto si giocherebbe una maglia dall’altra parte del fronte avanzato con lo stesso Giovinco e Sarno.

Foto Catania SSD


Dalla stessa categoria

Lascia un commento