Catania, domani sarà esteso il servizio di porta a porta I cassonetti rimossi in un’altra area del centro cittadino

Nuovo passo nell’estensione del porta a porta a Catania. Da domani sera saranno rimossi i cassonetti nell’area compresa tra le vie Vittorio Emanuele, Ammiraglio Carcciolo e Montenero. In concomitanza partirà l’obbligo di esporre i rifiuti divisi per tipologia e nel rispetto del calendario previsto dall’appalto. «Nelle ore serali – si legge in una nota del Comune – diventa obbligatorio depositare i rifiuti a frazioni giornaliere già separate immesse dentro un sacchetto o nei mastelli, davanti alla propria abitazione o portone del condominio, la sera precedente di quanto stabilito dalla giornata di ritiro. Nelle aree servite dal porta a porta, infatti, non è possibile ritirare rifiuti contenenti materiali diversi e in orari e giornate difformi dal calendario: per evitare accumuli di rifiuti, è indispensabile la collaborazione dei cittadini».

Nella zona interessata vivono circa 40mila abitanti e circa diecimila utenze. A raccogliere i rifiuti è il Consorzio Gema, aggiudicatario del lotto centro della città, quello in cui il porta a porta è partito in ritardo per via delle vicissitudini che hanno caratterizzato la gara d’appalto settennale. «Si tratta del penultimo step per chiudere la complessa fase di transizione – conclude la nota – dai cassonetti di prossimità alla raccolta dei rifiuti porta a porta, con un corrispettivo ulteriore incremento della raccolta differenziata dei rifiuti, più igiene, meno costi e rispetto per l’ambiente. Per i chiarimenti e informazioni, si può contattare il Consorzio Gema al numero telefonico 3280065690, dal lunedì al venerdì». I kit con i mastelli per la raccolta differenziata possono essere ritirati gratuitamente dai residenti del lotto Centro, nell’isola ecologica di via Ala angolo via Cesare Beccaria e nel comunale di raccolta di via Gianni a Picanello, da lunedì a venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 13.30.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento