Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

San Leone, lo scheletro di un chiosco arrugginito
Mareamico: «Un obbrobrio. Chiediamo di toglierlo»

La struttura abbandonata e incendiata, da qualche anno, è rimasta lungo via delle dune. Adesso gli attivisti dell'associazione ambientalista locale chiedono al sindaco di Agrigento Francesco Micchichè che venga eliminata. Guarda il video

Redazione

Da qualche anno a San Leone (località balneare dell'Agrigentino), nel viale delle dune, c’è un chiosco abbandonato, sequestrato, vandalizzato e che è stato pure incendiato diverse volte. Quel che resta è una specie di scheletro della struttura con lamiere carbonizzate e arrugginite. «Non è più possibile convivere con tale indecenza», lamento gli attivisti dell'associazione ambientalista Mareamico

E sono stati loro, anche con un video pubblicato sui social che mostra quello che rimane della struttura del chioso, a lanciare un appello al sindaco di Agrigento Francesco Miccichè. «Chiediamo al primo cittadino di fare in modo - dicono da Mareamico - che la procura, il demanio e la capitaneria di porto autorizzino l’eliminazione di questo obbrobrio». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×