Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Palma di Montechiaro, cortocircuito partito forse da stufa
Il sindaco: «Ci faremo carico dei funerali della bambina»

Nell'incendio che è divampato ieri sera in una palazzina nel paese a trenta chilometri da Agrigento, ha perso la vita una bimba di due anni: Ginevra Manganello. Per gli altri otto componenti del nucleo il Comune e una cooperativa hanno trovato una sistemazione

Redazione

Foto di: Comune di Canicattì su Facebook

Foto di: Comune di Canicattì su Facebook

La palazzina di due piani a Palma di Montechiaro (Agrigento) dove ieri è divampato l'incendio, che ha provocato la morte della bambina di due anni Ginevra Manganello, è stata dichiarata inagibile e posta sotto sequestro. Per gli altri otto componenti del nucleo famigliare (tra cui la madre con altri cinque figli) il Comune, insieme a una cooperativa sociale, ha trovato una sistemazione provvisoria. «Quando l'edificio verrà dissequestrato - ha annunciato il sindaco di Palma di Montechiaro Stefano Castellino - ci occuperemo noi dei lavori per restituirlo alla famiglia - Intanto, ci faremo carico dei funerali e della sepoltura del piccolo angelo».

Il corpo di Ginevra è stato portato fuori dall'edificio all'interno di una bara bianca solo dopo che i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento e del distaccamento di Licata avevano spento anche gli ultimi focolai del rogo, poco dopo mezzanotte e mezza. La bambina è morta carbonizzata mentre dormiva nel letto matrimoniale al secondo piano dello stabile in via San Giuseppe. Al piano terra dell'abitazione si trovavano la mamma e la zia della bimba che non sono riuscite a metterla in salvo perché fermate dalle fiamme altissime. Stando a quanto ricostruito finora, a innescare le fiamme sarebbe stato un cortocircuito, determinato forse da un condizionatore o da una stufetta elettrica

La procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta e già nella serata di ieri la sostituta procuratrice Maria Barbara Cifalino era arrivata nel paese a circa trenta chilometri dal capoluogo. Dell'attività investigativa si stanno occupando i poliziotti del commissariato cittadino. Intanto, il sindaco Castellino ha annunciato che «il giorno delle esequie sarà proclamato il lutto cittadinoDopo la tragedia di Ravanusa, anche per Palma di Montechiaro sarà un Natale triste. Sospenderò tutti gli eventi e le iniziative di festa». 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×