Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Trapani, avrebbe ucciso il cognato per alcuni screzi
Caso riaperto dopo anni grazie a figlia della vittima

Antonio Adamo è accusato di avere ucciso Bendetto Ganci. L'omicidio, avvenuto la sera del 5 novembre del 1998. Il presunto autore era accusato dalla vittima di avere «morbose attenzioni, anche di natura sessuale» verso le nipoti

Redazione

Un assassinio risalente al 1998. Adesso, a distanza di oltre 20 anni i carabinieri ritengono di aver risolto il caso che al momento vede accusato per omicidio il 69enne, oggi in pensione, Antonio Adamo. L'uomo è accusato di omicidio aggravato del cognato Benedetto Ganci avvenuto la sera del 5 novembre di 23 anni fa nelle campagne di Fulgatore, piccola frazione di Trapani. Le indagini sono state riaperte dalla procura dopo che una della figlie della vittima, nell'agosto 2020, si era rivolta al comandante della stazione di Salemi affermando di nutrire dei sospetti sul presunto autore dell'omicidio.

Gli spunti offerti dalle dichiarazioni della donna, all'epoca dei fatti minorenne, hanno portato alla riapertura del caso. La vicenda infatti era stata archiviata a carico di ignoti per insufficienza di elementi a carico dell'indagato. Da un anno si è riaperta la pista, partita dall'analisi del fascicolo da cui emergeva che Ganci, dopo essere stato attirato in una zona di campagna, era stato colpito mortalmente con dei paletti di cemento. Gli inquirenti hanno dato il via a nuove intercettazioni e hanno incrociato le dichiarazioni delle persone informate sui fatti. I gravi indizi raccolti nei confronti di Adamo prendono le mosse dagli screzi che quest'ultimo aveva avuto col cognato. Ganci si era accorto che Adamo aveva delle «morbose attenzioni, anche di natura sessuale, nei confronti delle sue figlie», da quanto sostengono i carabinieri.

Ganci, quindi, sarebbe stato attirato da Adamo a tarda sera in un casolare di campagna e lì ucciso. Il gip nel suo provvedimento parla di «un'importante chiave di lettura del quadro indiziario raccolto» che ha «consentito di iscrivere in una cornice unitaria i pezzi del puzzle investigativo». Le indagini hanno messo in luce anche il possibile coinvolgimento del padre del presunto omicida, oggi morto, in quanto non avrebbe riferito all'epoca fatti ai quali aveva assistito direttamente: cioè, quando la notte dell'omicidio sorprese il figlio intento a ripulirsi da delle macchie di sangue. Il gip ha disposto il carcere per Adamo ravvisando «un concreto e attuale pericolo di inquinamento probatorio», anche tenuto conto del fatto che l'arrestato, temendo di poter essere denunciato e indagato, aveva minacciato le persone a conoscenza di elementi a suo carico. Il gip, inoltre, ha ritenuto che ci fosse un «concreto pericolo di fuga». 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×