Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Anziani e disabili maltrattati in case di riposo lager
Chiesto il rinvio a giudizio per un omicidio colposo

Dalle indagini sono emersi casi di lesioni gravi e gravissimi nelle strutture di Butera, Niscemi, Pietraperzia, Mirabella Imbaccari e San Michele di Ganzaria. L'accusa ritiene responsabile pure l'amministratore unico del consorzio Progetto Vita

Redazione

Foto di: AJEL

Foto di: AJEL

Anziani e disabili maltrattati in varie case di riposo e in centri di accoglienza. In un caso, un ospite sarebbe morto per «negligenza, imprudenza e imperizia» da parte degli operatori che non avrebbero richiesto «tempestivamente l'intervento di personale medico». La procura di Gela, a conclusione delle indagini preliminari, ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di B. P. M., amministratore unico del consorzio cooperative sociali Progetto Vita, e altri. 

Le accuse sono di associazione per delinquere allo scopo di commettere plurimi delitti di esercizio abusivo della professione sanitaria e di maltrattamenti in danno di persone anziane e disabili. Le indagini hanno consentito di ricostruire lesioni personali gravi e gravissime nei confronti degli ospiti delle varie case di riposo e dei centri di accoglienza per disabili mentali gestiti dall'uomo nei comuni di Butera (Caltanissetta), Niscemi (Caltanissetta), Pietraperzia (Enna), San Michele di Ganzaria (Catania) e Mirabella Imbaccari (Catania). Strutture in cui veniva impiegato, secondo l'accusa, personale non qualificato

I fatti contestati sarebbero avvenuti fino all'aprile del 2019. Nei confronti di B. P. M. e altri, nell'ambito di un altro procedimento penale, è stato richiesto il rinvio a giudizio per omicidio colposo per avere causato la morte di un ospite della casa di riposo Le viole residence per anziani a Butera, nel Nisseno. Secondo l'accusa, gli imputati, «contravvenendo alle doverose cautele dettate dalle prestazioni di tipo assistenziale e di carattere infermieristico e riabilitativo, agendo con negligenza, imprudenza e imperizia», hanno causato la morte dell'ospite della casa «per imperizia per avere omesso di richiedere tempestivamente l'intervento di personale medico per le cure del caso».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×