Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Augusta, rubano una tonnellata di rame da linea elettrica
Arrestati tre catanesi, una parte della città rimasta al buio

Un'operazione congiunta di carabinieri e polizia ha permesso di individuare alcuni soggetti del gruppo che avrebbe rubato le matasse da rivendere sul mercato nero. Per loro obbligo di permanenza nel Comune e in casa nelle ore notturne

Redazione

La zona di punta Cugno ad Augusta è rimasta al buio. Dopo le segnalazioni del personale dell'Enel, i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato tre catanesi in trasferta nel territorio megarese per furto di rame

Giunti sul posto, i militari hanno notato che parte della linea elettrica era stata tranciata e che alcune matasse di rame erano state asportate. Poco dopo, il personale delle volanti del commissariato di Augusta, passando per la zona industriale hanno sorpreso due uomini intenti ad armeggiare tra la vegetazione lungo il bordo della strada. A qualche metro di distanza, gli agenti hanno notato un furgone Iveco Daily di colore bianco parcheggiato lungo la strada con le portiere posteriori aperte e con almeno due persone all’interno. 

Alla vista della volante, i primi due uomini si sono nascosti tra la vegetazione e sono riusciti a scappare per le campagne circostanti; il furgone, invece, si è improvvisamente messo in marcia a velocità sostenuta. Nella fuga, dal portabagagli sono cadute alcune matasse di rame. Dopo un breve inseguimento, il furgone si è fermato e l'autista è scappato facendo perdere le proprie tracce. Gli agenti sono riusciti a bloccare e arrestare il passeggero, un 19enne originario di Paternò, e a recuperare 18 matasse di rame

A poche decine di metri di distanza, una pattuglia dei carabinieri ha intercettato due auto sospette che, dopo avere tentato la fuga, si sono fermate. I passeggeri sono riusciti a dileguarsi a piedi, mentre i due autisti - anch’essi catanesi - sono stati bloccati. In una delle due auto, i militari hanno trovato altre 23 matasse di rame. I ladri sono stati arrestati - per loro è stata applicata la misura cautelare dell'obbligo di dimora nel Comune di residenza con l'obbligo di permanenza in casa nelle ore notturne - e complessivamente è stato recuperato un quantitativo di circa 1000 chili di rame.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×