Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Covid, nuovo bando di sostegno per vivai e fioristi
Domande dovranno essere inoltrate tramite il web

Il primo bando, a luglio, è servito a erogare il contributo a 644 imprese. Necessario avere la sede legale o operativa in Sicilia. La somma massima che si potrà ricevere è di 3500 euro. Il link al portale della Regione

Redazione

Foto di: annie spratt

Foto di: annie spratt

Due milioni e 700mila euro. Questa la somma che l'assessorato regionale Attività produttive ha stanziato per sostenere le attività commerciali di fiori e piante colpite dall'emergenza Covid-19. Si tratta della seconda tranche. In occasione del primo bando sono state 644 le imprese che hanno ricevuto il contributo di 3500 euro.

«Abbiamo deciso di venire incontro a quanti a luglio non erano ancora pronti per presentare le istanze pubblicando un nuovo bando che consentirà di inoltrare online le domande da domani 14 settembre per sfruttare gli oltre due milioni e mezzo di euro ancora disponibili», dichiata l’assessore regionale Mimmo Turano.

Il sostegno è rivolto a quegli imprenditori che hanno sede operativa o legale in Sicilia. L'agevolazione, anche in questo caso, ha un limite massimo di 3500 euro. Le domande vanno inoltrate on line tramite il sito https://sportelloincentivi.regione.sicilia.it. Sarà possibile fare richiesta dalle 12 di domani alle 11.59 di martedì 21 settembre

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×