Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Enna, percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza
Tra questi anche un condannato per associazione mafiosa

In 15 sono stati denunciati per truffa, in modo da ricevere in maniera illecita il sussidio. Si tratta di dieci extracomunitarie che vivono in un centro d'accoglienza e di altre cinque persone facenti parte di un un nucleo familiare

Redazione

Foto di: protagonisti

Foto di: protagonisti

I carabinieri del comando provinciale di Enna hanno denunciato quindici persone per truffa e indebita percezione del reddito di cittadinanza. Le attività di controllo dei militari portate avanti sin dal mese di dicembre del 2020 hanno consentito di denunciare dieci cittadine extracomunitarie, che erano ospiti di un centro di accoglienza di Enna. Queste ultime hanno falsamente dichiarato all'Inps di risiedere in Italia da almeno dieci anni - requisito primario per uno straniero per poter richiedere e ottenere il sussidio - mentre altre cinque persone, di cui quattro donne e un uomo, sono state denunciate per aver ottenuto il beneficio omettendo di comunicare che nel proprio nucleo familiare c'era anche un congiunto condannato definitivamente per associazione mafiosa.

Le indagini dei carabinieri hanno permesso di accertare che in un caso un condannato ha richiesto per se stesso il sussidio economico e, negli altri casi, sono stati i familiari a richiederlo, senza però menzionare le condanne per il reato di associazione mafiosa nelle varie domande presentate all’Inps anche per più periodi. Dalle verifiche svolte da parte delle autorità è emerso che l’importo complessivo finora riscosso indebitamente è di oltre 26mila euro. Così e si è proceduto, su disposizione della procura, al sequestro delle carte di reddito di cittadinanza in possesso delle dieci cittadine straniere e, per tutti i denunciati, si è provveduto per la revoca retroattiva del beneficio e il recupero delle somme indebitamente erogate tramite l'Inps. 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×