Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Santamaria si difende dopo la multa per la foto a Noto
«Sanzione ingiusta. Scatto è stato fatto senza malizia»

L'attore porno replica, durante la rassegna stampa su Radio Fantastica - Rmb, al sindaco della cittadina barocco Corrado Bonfanti. «Non volevo offendere la Sicilia o la Chiesa. Tornerò sicuramente», spiega

Umberto Triolo

«È stato uno stupido scatto, fatto ingenuamente e senza alcuna malizia. Tra amici, appena arrivati a Noto in vacanza, e che avevano bevuto una birra in più». Così Fabrizio Santamaria, l'attore hard fotografato con il sedere di fuori davanti la cattedrale della capitale del barocco siciliano, ha provato a smorzare i toni che si sono accesi dopo la multa da 10mila euro ricevuta per quella foto finita online. 

Un'immagine che continua a fare il giro del web e che ha aperto un ampio dibattito con il sindaco, Corrado Bonfantiche intervenuto ieri all'interno della rassegna Stampa su Radio Fantastica Rmb, ha ribadito di non gradire questo genere di nudo che, secondo il primo cittadino, «è solo un gesto senza arte». «Eravamo in piena notte, alle 3.45 – prosegue Santamaria in collegamento radiofonico – e questa famosa foto è stata pubblicata sul mio profilo Instagram. Su questo social ci sono tantissime persone che pubblicano le foto con le natiche di fuori davanti al Louvre e al Duomo di Milano. In questo caso io ero sulla scalinata di Noto». 

Foto fatta per provocazione o per operazione di marketing? «Io faccio – continua – un lavoro particolare perché mi occupo di porno. Come penso che il fruttivendolo debba vendere la frutta, io devo girare con il mio corpo. Non è stata un'operazione di marketing diretta. Non c'è stata nessuna denuncia. Non c'è stato nessun film porno. Questa multa che mi è stata fatta è stata ingiusta e troppo precipitosa». Ma adesso si è pentito di avere fatto quella fotografia? «No, perché non l'ho fatta per offendere i cittadini di Noto che sono stati carinissimi. È stata una città accogliente. Non volevo offendere né la Sicilia né la Chiesa. Viene visto del male solo perché sono omosessuale».

«Se qualsiasi bella donna si fosse fatta una foto con il sedere di fuori, tutto questo non sarebbe successo, anzi avrebbe ricevuto gli applausi e sarebbe stata ringraziata. Io su questa ammenda che ho ricevuto andrò fino in fondo. Sono stato messo in croce per una foto messa su uno spazio privato di Instagram. Non esistono più i rullini per le foto dell'album. Ormai tutti mettiamo le foto su Instagram e il mio è un profilo privato». Tornerà a Noto? «Io adoro Noto – conclude – è il terzo anno che ci vado. Amo la Sicilia, i siciliani. Magari farò più attenzione alle foto che scatterò».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×