Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Allenamento in estate

I tre luoghi comuni da sfatare riguardo al training estivo

Fabio Occhipinti

Allenamento d'estate: i tre errori principali e tre suggerimenti.

«Ne riparliamo a settembre, c’è caldo e vado al mare». Quante volte avete pronunciato questa frase? Vi svelo subito un segreto: l’estate è la migliore stagione in cui allenarti e migliorare la tua forma fisica, ma ve ne parlerò al punto 3.

Vediamo insieme quali sono i 3 errori principali (e i 3 suggerimenti) che ti inducono a rimandare a settembre l’allenamento.

Considerare l’allenamento solo come necessario per migliorare la forma fisica nel periodo estivo. Questa convinzione errata la sento spesso da chi non si allena da molti anni e, arrivata l’estate, si rende conto sia già tardi per ottenere risultati in termini estetici e rimanda a settembre, ponendosi come obiettivo un buon risultato per l’estate successiva. In realtà, chi rimanda a settembre, procrastinerà ancora rimandando a dopo Natale, poi dopo Pasqua per ritrovarsi nuovamente all’estate successiva senza avere iniziato l’attività fisica.

Il suggerimento? Bisogna iniziare l’allenamento per ottenere la migliore condizione di salute possibile e considerare il risultato estetico, come la migliore risposta che otterremo di conseguenza. In questa corretta visione, il momento giusto per iniziare è oggi.

Il secondo errore principale che induce a rimandare a settembre è: «devo andare una settimana in vacanza, non ha senso iniziare per poi interrompere». Se siete sedentari da pochi o molti anni, la fase iniziale è principalmente un allenamento psicologico, prima che fisico. L’obiettivo primario in un percorso verso il miglioramento della propria salute e forma fisica è creare una nuova abitudine, pertanto, anche se fra 2, 3 o 4 settimane dovrai sospendere per qualche giorno per andare in vacanza, aver iniziato a frequentare una palestra o gli appuntamenti con il personal trainer, vi aiuterà a migliorare il vostro stile di vita anche in vacanza e a riprendere subito con regolarità al rientro dalle ferie.

Il suggerimento? Iniziate subito creando una nuova e utile routine nella vostra vita, e fatelo con un passo alla volta. Il mio motto è: «due allenamenti la settimana, da un’ora, per tutta la vita». Solo la regolarità, se pur a bassa frequenza settimanale, ti condurrà verso un risultato definitivo. Ogni forma di fanatismo, svanisce in breve tempo.

Il terzo errore è pensare che non sia possibile migliorare la propria condizione di salute e forma fisica, perché c’è caldo. La realtà? L’estate è la miglior stagione in cui allenarti perché le elevate temperature favoriscono la produzione di ormoni come testosterone e GH. Questo sai cosa significa? Che ad essere agevolati saranno l’aumento del tono muscolare e la riduzione del grasso corporeo. Quale miglior presupposto per cominciare ad allenarti? Ora non avete più scuse.

Coraggio e forza di volontà!

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×