Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Scoglitti, con un'ascia per entrare a casa della moglie
Già denunciato per maltrattamenti, finisce in carcere

Il 32enne L.E. ha tentato utilizzando l'arma di introdursi nell'abitazione della donna da cui aveva già il divieto di avvicinamento. Giunti sul posto, i poliziotti lo hanno trovato sul pianerottolo ubriaco e in stato di agitazione. Poco prima aveva aggredito la vittima

Redazione

Foto di: Marta Silvestre

Foto di: Marta Silvestre

Denunciato per maltrattamenti in famiglia e sottoposto al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie, il 32enne L.E. ha tentato di entrare in casa della vittima utilizzando un'ascia. Una pattuglia della polizia, dopo essere stata allertata da alcuni vicini di casa che hanno sentito una lite, è intervenuta in un condominio nella frazione di Scoglitti, a Vittoria nel Ragusano.

Sul pianerottolo, gli agenti hanno trovato l'uomo in evidente stato di agitazione e sotto l’effetto di sostanze alcoliche, con in mano un’ascia che stava cercando di nascondere sotto lo zerbino dell’abitazione della donna. Bloccato dai poliziotti, il 32enne è poi stato portato in commissariato. Dagli accertamenti investigativi è emerso, alcuni mesi fa, era già stato denunciato a piede libero per il reato di maltrattamenti in famiglia ai danni della moglie, tanto da essere stato sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, con divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima. 

Inoltre, è stato accertato che alcune ore prima dell’intervento, sarebbe riuscito ad avvicinare la moglie e ad aggredirla, tanto procurarle degli ematomi alle braccia con prognosi di sette giorni. Per questo, poco prima, la donna aveva già sporto denuncia ai carabinieri di Vittoria. Subito dopo, però, l'uomo si sarebbe ripresentato a casa della vittima che, avendo percepito una situazione di rischio per la propria incolumità e per quella della figlia di nove anni, si è barricata in casa richiedendo l’intervento delle forze dell’ordine, tramite il numero di emergenza. 

Nel frattempo, il marito avrebbe colpito violentemente e ripetutamente il portone di ingresso e minacciato di morte la moglie se non gli avesse aperto la porta. L'uomo è stato arrestato per il tentativo di violazione di domicilio aggravato e, su disposizione del pubblico ministero di turno, è stato portato nella casa circondariale di Ragusa a disposizione dell’autorità giudiziaria. Inoltre, il 32enne è stato denunciato per il reato di violazione del divieto di avvicinamento impostogli dal giudice per le indagini preliminari.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×