Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Tokio 2020, Nino Pizzolato è bronzo nel sollevamento pesi
Il padre: «Qui è cresciuto senza palestre, grande orgoglio»

L'atleta originario di Salaparuta, in provincia di Trapani, è salito sul terzo gradino del podio. «Per noi è una gioia straordinaria», commenta papà Giacomo che nella videochiamata di stanotte lo ha visto «molto teso»

Redazione

«Il momento che stiamo vivendo è indescrivibile. Per noi è una gioia davvero straordinaria». Sono state queste le prime parole di Giacomo Pizzolato, il papa di Antonino, l'atleta 24enne originario di Salaparuta (in provincia di Trapani) che questa mattina ha vinto la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Tokyo 2020 per la disciplina del sollevamento pesi nella categoria -81 chili. L'atleta ha alzato 165 allo strappo e 200 allo slancio, per un totale di 365 chili.

Dopo avere seguito la diretta della gara insieme a un gruppo di cittadini nel centro commerciale del Comune, i genitori dell'atleta hanno festeggiato a Salaparuta. «Prima della gara ci siamo sentiti stanotte con Nino e siamo stati quasi un'ora in videochiamata - racconta il papà - Lui era a fare colazione ed era molto teso. Noi eravamo pronti per l'oro, ma il bronzo è sempre un successo». 

Nino Pizzolato è cresciuto nella sua disciplina facendo non pochi sacrifici: «Qui a Salaparuta non ci sono palestre - racconta ancora il padre - e io lo accompagnavo a Bagheria (Palermo), a Montevago (Agrigento) per allenarsi. Averlo portarlo a questo livello è per noi genitori un motivo di grande orgoglio».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×