Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Campobello di Mazara, 19 denunciati da finanza
Falsificavano i documenti per ricevere i sussidi

Avevano dichiarato di vivere da soli e di versare in condizioni di indigenza, affermando di abitare  in altre abitazioni pur di percepire il reddito di cittadinanza. Contestato un importo complessivo di 180mila euro

Redazione

Avevano dichiarato di vivere da soli e di versare in condizioni di indigenza, falsificando anche i documenti in modo da poter percepire il reddito di cittadinanza. Si tratta di 19 soggetti di Campobello di Mazara, che sono stati scoperti dalla guardia di finanza dopo alcuni accertamenti svolti in collaborazione della direzione provinciale dell'Inps (Istituto nazionale della previdenza sociale). Nello specifico, alcuni dei denunciati avevano fittiziamente fissato la propria residenza in abitazioni di proprietà di un parente - nella maggior parte dei casi nelle seconde case di villeggiatura della famiglia - al fine di precostituire anagraficamente un nucleo familiare diverso rispetto a quello della famiglia di origine.

Dalle indagini fatte dalla finanza è emerso che i soggetti in questione continuavano a vivere con la propria famiglia di origine, dopo che le case di residenza anagrafica sono risultate essere abitate saltuariamente, addirittura alcuni immobili sono risultati essere diroccati e inagibili.

Le autorità hanno proceduto pertanto a ricostruire in capo di ciascun percettore l’effettiva consistenza economico-patrimoniale del nucleo familiare di appartenenza, che è risultata essere per tutti superiore ai limiti previsti dalla legge per poter accedere al Reddito di Cittadinanza.

I 19 responsabili individuati sono stati tutti denunciati alla Procura per aver reso false dichiarazioni e aver attestato circostanze non veritiere. Le posizioni sono state, inoltre, segnalate all’Inps per la revoca del beneficio e il recupero delle somme già erogate, per un importo complessivo di oltre 180.000 euro.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×