Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Miccichè torna a puntare il dito contro burocrati regionali
«Dirigenti dicono sempre no, modificherei legge Bassanini»

Il presidente dell'Ars ha parlato durante la cerimonia del ventaglio. «Non posso fare altro che denunciare la struttura amministrativa della Regione. Non c'è nessuna volontà di aiutare la Sicilia». Due anni fa pronunciò frasi simili facendo riferimento al fotovoltaico

Simone Olivelli

Foto di: Salvo Catalano

Foto di: Salvo Catalano

«Sono loro il problema». E loro sono i dirigenti della Regione Siciliana. L'attacco arriva dal presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè nel corso della cerimonia del ventaglio, il tradizionale incontro in cui il primo inquilino di sala d'Ercole incontra la stampa parlamentare. Il commissario di Forza Italia in Sicilia si è soffermato sul ruolo, secondo lui deleterio, svolto dall'apparato burocratico regionale nell'esame delle pratiche. Ostacoli che andrebbero in direzione contraria alla lotta alla povertà. «Le associazioni hanno decuplicato l'attività in aiuto alla povertà - ha dichiarato Miccichè - è un dato preoccupantissimo. Il dato più preoccupante è quello sulla nuova poverta. Gente non abituata ad essere povera. Non posso fare altro che denunciare la struttura amministrativa della Regione. Non c'è nessuna volontà di aiutare la Sicilia. Ogni no che dicono - ha aggiunto Miccichè - sono dieci licenziamenti che avvengono. Cercano continuamente il pelo nell'uovo per evitare di dire sì. Io non credo che una terra possa vivere in questa maniera, ovvero che devono dire no perché se dicono sì li indagano».

Miccichè si è poi detto favorevole a un'ipotetica modifica alla Bassanini, la legge che ha separato le competenze tra organi politici e strutture amministrative. «Io la cambierei perché il politico fa una valutazione reale delle cose. Se non dice mai sì, poi non lo vota più nessuno», ha incalzato il presidente dell'Ars, dicendosi favorevole alla possibilità di fare riferimento anche a dirigenti esterni all'amministrazione regionale. 

Quella di oggi non è la prima volta in cui Miccichè punta il dito contro la burocrazia regionale. Già due anni fa si disse favorevole a «sbloccare tutte le autorizzazioni». All'epoca, era il 2019, i riferimenti alla povertà causata dal Covid non esistevano per ovvi motivi e da poco era scoppiata l'inchiesta sulle rinnovabili e gli interessi di Vito Nicastri e Paolo Arata, ma il presidente dell'Ars criticò aspramente le tempistiche che caratterizzano le attività degli uffici regionali, senza poi garantire un esito positivo alle pratiche. In quella circostanza, Miccichè fece un riferimento alle difficoltà incontrate da chi chiedeva l'autorizzazione per installare pannelli fotovoltaici. Un tema, quest'ultimo, che anche oggi è al centro dell'attenzione e, con le risorse del piano di resilienza nazionale all'orizzionte, continuerà a esserlo per molto tempo ancora. 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×