Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Gela, danno fuoco alle plastiche delle serre
Due braccianti denunciati vicino al Biviere

I carabinieri hanno individuato in un 43enne e un 40enne i responsabili di un rogo di scarti vegetali contenenti anche rifiuti pericolosi. L'episodio è soltanto uno dei tanti che si registrano a ridosso della riserva naturale 

Redazione

Due braccianti agricoli sono stati denunciati a Gela dai carabinieri per avere dato fuoco a scarti vegetali contenenti anche rifiuti pericolosi come la plastica per la copertura delle serre e fili di nylon. L'episodio, che ha visto protagonisti un 43enne e un 40enne, risultati entrambi con precedenti penali, è avvenuto in contrada Mignechi, non lontano dalla riserva del Biviere, già danneggiata le settimane scorse da un incendio. 

Quello dei roghi di rifiuti vegetali contenenti anche materie plastiche collegate alla gestione delle serre è un problema particolarmente radicato nel territorio gelese. Il tema è stato anche al centro di un tavolo ministeriale riguardante le bonifiche che andrebbero effettuate in un'area naturale di importanza comunitaria, che però si è concluso con la rinuncia del governo a stanziare fondi. La decisione è stata presa per l'incapacità delle istituzioni di tenere sotto controllo le fonti di inquinamento. 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×