Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Agrigento, cancelliere del tribunale positivo al Covid
Sospese udienze all'ufficio gip per delimitare cluster

Dopo la notizia di un caso di coronavirus che ha riguardato un dipendente, il consiglio dell'ordine degli avvocati ha inviato una pec a tutti gli iscritti per comunicare lo stop dei procedimenti. Procedono le udienze da remoto

Redazione

Foto di: agrigento oggi

Foto di: agrigento oggi

Un cancelliere del tribunale di Agrigento è risultato positivo al Covid-19. Per questo, è scattata la sospensione di tutti i procedimenti in programma all'ufficio gip-gup. Il consiglio dell'ordine degli avvocati ha inviato una pec in giornata agli iscritti con cui ha comunicato le decisioni della presidenza del tribunale per fronteggiare il caso di coronavirus riscontrato fra il personale di cancelleria. 

«Al fine di effettuare uno screening di tutti i contatti e di delimitare il cluster, oltre che di apportare i necessari interventi di sanificazione dell'aula e degli uffici - scrivono il presidente dell'ordine Vincenza Gaziano e il segretario Luigi Mulone - i procedimenti calendati nelle prossime settimane potrebbero essere rinviati. La cancelleria comunicherà a mezzo pec agli interessati il rinvio delle udienze; saranno trattati solamente i processi per i quali e possibile la celebrazione dell'udienza da remoto». 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×