Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Custonaci, frodi fiscali e finte sponsorizzazioni 
Indagate 21 persone. Tra queste anche ex sindaco

Dopo l'operazione delle Fiamme gialle sono emersi dei possibili illeciti sulla gestione societaria tra gli anni che vanno dal 2010 al 2014 della squadra di calcio Asd Riviera Marmi. Coinvolti dirigenti e amministratori del territorio

Redazione

Finti sponsor e frode fiscale. Questo quanto emerso dopo l'operazione della guardia di finanza che ha visto coinvolte 21 persone per frodi e finte sponsorizzazioni sportive portate avanti tra il 2010 e il 2014. La vicende vede al centro la squadra di calcio di Custonaci, Asd Riviera Marmi, che ha militato nel campionato di Eccellenza fino al 2017, anno in cui la società ha venduto il titolo sportivo al Marsala. 

Secondo le Fiamme gialle, gran parte delle somme elargite sarebbero rientrate nelle casse degli sponsor, mentre le fatture per i presunti sponsor fittizi sarebbero state prodotte in maniera tale da eludere le imposte. Delle sponsorizzazioni e delle pubblicità, però, non ci sarebbe stata traccia né sulle maglie della squadra né sulla cartellonistica in campo. 

Tra gli indagati risultano anche l'ex sindaco e l'ex vicesindaco Peppe Bica e Giovanni Noto, entrambi ex dirigenti della società calcistica e componenti del Consiglio direttivo fino al 2010. Indagati anche altri tre dirigenti e 16 titolari e amministratori di imprese e aziende del territorio.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×